Basket, qualificazione Mondiali 2019: pazzesca Italia! Batte la Croazia a domicilio 80-64. Rimonta incredibile

Gli azzurri comandano nel propio girone con due vittorie su due partite giocate.

Aggiornamento ore 19:53 - Una partita incredibile è andata in scena oggi all’Arena Petrovic di Zagabria: l’Italia si è imposta in rimonta contro la Croazia per 80-64 nel secondo match della fase a gironi del Torneo di Qualificazione ai Mondiali 2019 in Cina.

La partita era cominciata malissimo per gli azzurri che si erano ritrovati sotto di molti punti fin dai primissimi minuti. I padroni di casa hanno chiuso il primo quarto sul 23-15, ma nel secondo l’Italia ha cominciato il suo dominio e ha segnato 20 punti lasciandone solo 9 agli avversari, portandosi così sul 35-34 all’intervallo. La rimonta è stata completata al rientro in campo, e che rimonta! 25-15 per l’Italia nel terzo e 20-17 nel quarto quarto per un risultato finale di +16, che in pochi avrebbero immaginato alla vigilia del match.
L’Italia dunque guida il suo girone con due vittorie su due partite giocate, mentre Romania e Olanda ne hanno vinta una e la Croazia le ha perse entrambe. Ora i tifosi non vedono l’ora di rivedere gli azzurri in campo a febbraio!

Questi tutti i risultati del weekend nel Girone D:
Italia-Romania 75-70
Olanda-Croazia 68-61
Croazia-Italia 64-80
Romania-Olanda 75-68

La presentazione di Croazia-Italia


Al Drazen Petrovic Basketball Center di Zagabria oggi, domenica 26 novembre 2017, dalle ore 18, va in scena Croazia-Italia, secondo match degli azzurri nel Gruppo D del torneo di Qualificazione ai Mondiali 2019 in Cina.

L’Italia è reduce dalla vittoria contro la Romania per 75-70 al PalaRuffini di Torino, mentre i croati hanno perso il match d’esordio in Olanda per 68-61 e sono dunque a caccia di riscatto davanti al proprio pubblico.

Tra le due nazionali ci sono 36 precedenti e per ora il bilancio è, di poco, a favore degli azzurri, con 19 vittorie e 17 sconfitte. L’ultima volta che si sono affrontate, al Torneo Pre Olimpico il 9 luglio 2016, a Torino, gli azzurri hanno perso 84-78 ai tempi supplementari.

La partita di oggi si potrà vedere in diretta tv su Sky Sport 2 e in streaming tramite SkyGo. In entrambi i casi occorre essere abbonati a Sky.

Il ct Meo Sacchetti ha fatto un solo cambio rispetto alla Romania nella scelta dei 12 uomini da portare con sé tra campo e panchina: ha inserito suo figlio Brian Sacchetti al posto di Antonio Iannuzzi. E per Sacchetti Jr. è l’esordio assoluto in nazionale A e ha commentato così la scelta di suo padre:

“È strano giocare in Nazionale e avere mio padre sulla panchina. Eravamo insieme a Sassari e, nonostante le grandi soddisfazioni che ci siamo tolti, avere entrambi questa maglia addosso è davvero una cosa diversa. Una grande emozione. E pensare che quando mia madre mi ha chiamato per dirmi che papà era stato nominato CT Azzurro neanche volevo crederle”

Il ct ha parlato invece degli avversari di oggi:

“Ho visto la partita tra Paesi Bassi e Croazia e devo dire che i padroni di casa hanno giocato un basket molto fisico e intenso non lasciando spazi ai croati. Ora vorranno rifarsi e il fatto di giocare in trasferta in un’arena come questa è di per sé un ostacolo. Non dovremo avere amnesie e non dovremo dare nulla per scontato. In caso contrario incapperemmo di nuovo negli stessi errori visti contro la Romania. La mia squadra ideale? Sfrontata e con la voglia di tuffarsi su ogni pallone. E poi vorrei che i miei giocatori trasmettessero all’esterno l’amore per questa Maglia, lo stesso che ho visto nei tanti bambini che sono venuti a vederci a Torino”

Croazia-Italia: i giocatori convocati


Croazia-Italia Basket

Qui sotto i giocatori di Italia e Croazia con l’indicazione del numero di maglia, la data di nascita, l’altezza, il ruolo e la squadra di appartenenza.

ITALIA
#00 Amedeo Della Valle (1993, 194, P/G, Grissin Bon Reggio Emilia)
#2 Simone Fontecchio (1995, 203, A, EA7 Emporio Armani Milano)
#4 Pietro Aradori (1988, 196, G, Segafredo Virtus Bologna)
#5 Alessandro Gentile (1992, 200, G/A, Segafredo Virtus Bologna)
#6 Paul Stephane Lionel Biligha (1990, 200, C, Umana Reyer Venezia)
#7 Luca Vitali (1986, 201, P, Germani Basket Brescia)
#12 Ariel Filloy (1987, 190, P, Sidigas Avellino)
#15 Andrea Crosariol (1984, 212, C, Red October Cantù)
#23 Awudu Abass (1993, 200, A, EA7 Emporio Armani Milano)
#32 Christian Charles Burns (1985, 203, A/C, Red October Cantù)
#33 Achille Polonara (1991, 205, A, Banco di Sardegna Sassari)
#41 Brian Sacchetti (1986, 200, A, Germani Basket Brescia)

A disposizione
#1 Marco Giuri (1988, 194, P, Happy Casa Brindisi)
#10 Raphael Gaspardo (1993, 207, A, The Flexx Pistoia)
#21 Diego Flaccadori (1996, 193, G, Dolomiti Energia Trentino)
#37 Antonio Iannuzzi (1991, 208, C, Fiat Torino)

Commissario Tecnico: Romeo Sacchetti
Assistenti: Emanuele Molin, Massimo Maffezzoli, Paolo Conti

CROAZIA
#4 Dominik Mavra (1994, 195, G, MZT Skopje – Macedonia)
#9 Jakov Mustapic (1994, 193, G, Miasto Szkla – Polonia)
#19 Domagoj Bosnjak (1995, 201, A, Cibona)
#27 Ivan Ramljak (1990, 203, A, Cedevita)
#12 Darko Planinic (1990, 211, C, Banco di Sardegna Sassari)
#33 Zeljko Sakic (1988, 204, A, UBT Cluj Napoca – Romania)
#8 Josip Sobin (1989, 203, C, Anwil – Polonia)
#15 Miro Bilan (1989, 213, C, Strasburgo – Francia)
#24 Boris Barac (1992, 205, A, CEZ Nymburk - Rep. Ceca)
#29 Luka Bozic (1996, 201, G, Zadar)
#6 Toni Katic (1992, 188, G, Cedevita)
#5 Filip Kruslin (1989, 198, G, Cedevita)

Commissario Tecnico: Ivica Skelin

Foto © Federbasket

  • shares
  • +1
  • Mail