Volley, Mondiale per Club 2017: Zenit Kazan troppo forte, Lube ko 3-0

I russi chiudono il torneo senza aver perso neanche un set.

Aggiornamento ore 22:10 - Lo Zenit Kazan si conferma troppo forte per tutti, anche per la Super-Lube che abbiamo visto in questo Mondiale per Club in Polonia. I russi non hanno perso neanche un set, né nella fase a gironi, né in semifinale, né oggi nella finalissima contro i biancorossi.
Per la prima volta, dunque, lo Zenit Kazan si laurea campione del mondo. Non sono bastati i 22 punti messi a segno da Osmany Juantorena e i 14 di Tsvetan Sokolov per fermare i fenomeni di Vladimir Alekno.
Ecco il risultato finale del match:
Zenit Kazan - Cucine Lube Civitanova 3-0 (27-25, 25-22, 25-22)

Mentre la finale per il terzo posto si è conclusa così:
Sada Cruzeiro - SKRA Belchatow 3-0 (25-19, 25-18, 25-13)

Presentazione della finale


Il grande giorno della finale del Mondiale per Club FIVB è arrivato: questa sera, alle ore 20:30, i campioni d’Italia della Cucine Lube Civitanova e i campioni d’Europa dello Zenit Kazan si affrontano per il titolo di campioni del mondo, mentre poco prima, alle 17:30, i campioni uscenti del Sada Cruzeiro affrontano lo SKRA Belchatow per il terzo posto.

Sia la Lube sia lo Zenit arrivano a questo appuntamento da imbattute. Entrambe hanno vinto tutti i match della fase a gironi e poi ovviamente anche le semifinali. La squadra italiana è stata invitata a questo evento con una wild card, mentre quella russa è arrivata in qualità di campione di un continente, l’Europa, appunto. In ogni caso nella scorsa Champions League i biancorossi arrivarono in Final Four e conquistarono il terzo posto.

Nella Pool A di questo Mondiale per Club la Lube ha ottenuto 8 punti grazie ai successi per 3-0 sul Sada Cruzeiro (25-21, 25-16, 25-18), per 4-2 sullo Zaksa Kedzierzyn-Kozle di Andrea Gardini (23-25, 25-21, 23-25, 25-21, 18-16), per 3-0 sul Sarmany (26-24, 25-16, 25-23). In semifinale i marchigiani si sono imposti 3-0 sullo Skra Belchatow di Roberto Piazza.

Lo Zenit Kazan ha vinto la Pool B a punteggio pieno, con 9 punti, frutto delle vittorie per 3-0 (25-20, 25-19, 25-17) sul Bolivar, per 3-0 (25-15, 25-16, 25-21) sullo Shanghai e per 3-0 (29-27, 25-20, 25-16) sullo Skra Belchatow, poi in semifinale hanno liquidato il Sada Cruzeiro per 3-0 (25-23, 25-19, 25-18). Dunque i russi non hanno ancora perso un set e questa è una caratteristica che li contraddistingue ormai da anni. Anche in Champions League hanno spesso superato tutta la prima fase senza cedere neanche un parziale, tuttavia le squadre italiane riescono a metterli in difficoltà e speriamo che avvenga anche questa sera.

Né Lube né Kazan hanno mai vinto questo trofeo. Ma c’è un giocatore, in particolare, che è alla sua quinta finale, è Osmany Juantorena, che ieri sera ha detto:

“Tenevamo a conquistare la Finale, abbiamo lavorato per questo. Non era facile, complimenti a tutti nonostante gli infortuni ci siamo arrivati con anima e cuore. È la mia quinta finale del Mondiale in altrettanti disputati, farò il meglio per dare il massimo e farli soffrire. Al Kazan manca questo trofeo, come anche a noi: soltanto una squadra la spunterà”

La finalissima si potrà guardare in diretta tv su Fox Sports HD oppure in streaming sul canale YouTube ufficiale della FIVB.

Foto © FIVB

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO