Liegi-Bastogne-Liegi 2018: trionfa Bob Jungels, Pozzovivo quinto

Attacco vincente del lussemburghese sulla Côte de la Roche-aux-Faucons.

Prima classica monumento per Bob Jungels, il 25enne lussemburghese della Quick-Step Floors, Maglia Bianca al Giro d'Italia 2017, che ha vinto la Liegi-Bastogne-Liegi 2018 grazie a una stupenda azione in solitaria partita in vista della penultima sulla côte, quella di de Saint-Nicolas, dopo che la sua squadra aveva già fatto la differenza su quella de la Roche-aux-Faucons, con Philippe Gilbert che ha lanciato l'attacco e Julian Alaphilippe, vincitore mercoledì scorso della Freccia Vallone, che oggi ha fatto da stopper. Troviamo tre italiani in top-ten: Domenico Pozzovivo quinto, Enrico Gasparotto sesto e Davide Formolo settimo. Pozzovivo e Gasparotto sono della Bahrain-Merida, squadra che ha ripreso i fuggitivi, ma ha visto il capitano Vincenzo Nibali restare indietro proprio sulla Côte de la Roche-aux-Faucons, mentre Formolo è della Bora-Hansgrohe.

Per quanto riguarda la fuga di giornata, al km 9 sono partiti Florian Vachon (Fortuneo-Samsic), Jérôme Baugnies (Wanty-Groupe Gobert), Loïc Vliegen (BMC), Anthony Perez (Cofidis), Mark Christian, Casper Pedersen (Aqua Blue Sport), Paul Ourselin (Direct Énergie), Antoine Warnier (WB Aqua Protect Veranclassic) e Mathias Van Gompel (Sport Vlaanderen-Baloise)

Il vantaggio massimo dei battistrada è stato di poco più di sei minuti. I primi a mollare sono stati Warnier e Van Gompel, mentre Pedersen ha accelerato in vista della Côte de la Ferme Libert a circa 82 km dal termine. La fuga ha poi man mano perso altri pezzi, lo stesso Pedersen dopo lo sforzo è rimasto indietro, mentre al comando a una sessantina di chilometri dal termine sono rimasti Christian, Perez, Vliegen, Ourselin e Baugnies. Il successivo a cedere è stato Vliegen e così ai -50 i fuggitivi erano quattro con poco più di tre minuti di vantaggio. L'ultimo a cedere è stato Baugnies che è stato ripreso ai -22 km, all'inizio della penultima Côte de la Roche-aux-Faucons, quando è stato raggiunto dal gruppo guidato dalla Bahrain-Merida, ma Vincenzo Nibali è rimasto indietro.

Ai -20 km ha provato and andare all'attacco Philippe Gilbert (Quick-Step Floors) e in contropiede si è formato un gruppetto di "big" dal quale si è staccato Bob Jungels (Quick-Step Floors), che è andato all'attacco da solo in vista della Côte de Saint-Nicolas, guadagnando mezzo minuto di vantaggio sul primo gruppetto di inseguitori in cui c'erano, tra gli altri, Davide Formolo (Bora-Hansgrohe), Daniel Martin (UAE Emirates), Tom Dumoulin (Team Sunweb), Julian Alaphilippe (Quick-Step Floors), Romain Bardet (AG2R La Mondiale), Alejandro Valverde (Movistar), Sergio Henao (Team Sky), Jakob Fuglsang (Astana) e Tim Wellens (Lotto Soudal). Daniel Martin ha poi forato e ha perso il "treno" a circa 8 km dal termine.

Bob Jungels, che è anche un bravo cronoman, ha incrementato via via il suo vantaggio e ha approcciato la Côte de Saint-Nicolas con 50" di vantaggio sul gruppetto dei migliori e una ventina su Jelle Vandendert della Lotto-Soudal, che nel frattempo si era lanciato da solo all'inseguimento. Ai -4 km, quando il vantaggio di Jungels era leggermente sceso, Formolo e Alaphilippe si sono staccati dal gruppetto dei migliori, ma Valverde ha chiuso il buco, in seguito l'italiano ha proseguito con il proprio passo, mentre Bardet è scattato con Michael Woods (Team Education-First Drapac) alla sua ruota e i due sono andati a prendersi il podio.

Bob Jungels ha vinto la Liegi-Bastogne-Liegi 2018

Questi i primi dieci classificati:
1) Bob Jungels (Quick-Step Floors) 6h 24' 44"
2) Michael Woods (Team ED Education First-Drapac) +37"
3) Romain Bardet (AG2R La Mondiale) +37"
4) Julian Alaphilippe (Quick-Step Floors) +39"
5) Domenico Pozzovivo (Bahrain-Merida) +39"
6) Enrico Gasparotto (Bahrain-Merida) +39"
7) Davide Formolo (Bora-Hansgrohe) +39"
8) Roman Kreuziger (Mitchelton-Scott) +39"
9) Sergio Luis Henao (Team Sky) +39"
10) Jakob Fuglsang (Astana) +39"

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO