Giro d'Italia 2018, tappa 8: Carapaz vince a Montevergine. È nata una stella?

Sul secondo arrivo in salita brilla la Maglia Bianca.

Richard Carapaz

Richard Carapaz ha vinto l'ottava tappa del Giro d'Italia 2018 da Praia a Mare a Montevergine di Mercogliano, lunga 209 km e con il secondo arrivo in salita. Il giovane ecuadoriano della Movistar si era già fatto notare nei giorni scorsi conquistando la Maglia Bianca, ma la prestazione di oggi fa pensare che sia nata una stella. Per lui è la seconda vittoria stagionale, ma la prima in carriera in un grande giro ed è anche la prima vittoria di un ecuadoriano al Giro d'Italia. Dietro di lui si sono piazzati Davide Formolo della Bora-Hansgrohe e Thibaut Pinot della FDJ a +7".

Oggi subito dopo il via ci sono stati un paio di tentativi di fuga subito annullati dal gruppo, la vera fuga si è formata comunque entro i primi 30 km ed è stata composta da Tosh Van Der Sande (Lotto Fix All), che ha dato il via all'azione, Matteo Montaguti (AG2R La Mondiale), Rodolfo Torres (Androni Sidermec), Davide Villella (Astana), Matej Mohoric (Bahrain-Merida) e Koen Bouwman (LottoNL-Jumbo) che lo hanno raggiunto in un secondo momento. Sono poi usciti dal gruppo anche Mads Pedersen (Trek Segafredo) e Jan Polanc (UAE Emirates), che sono riusciti a raggiungere i sei in testa alla corsa, mentre Adam Hansen e Tim Wellens, entrambi della Lotto Fix All, ci hanno provato, ma senza successo e Manuel Senni della Bardiani CSF è stato un po' più caparbio ma si è comunque dovuto arrendere.

Anche Pedersen si è visto staccare dai fuggitivi molto presto e cos' al comando sono rimasti in sette e sono riusciti a raggiungere un vantaggio massimo di 6' 15" ai -100 km dal traguardo. Nei chilometri successivi il distacco è via via sceso e all'inizio della salita finale di Montevergine di Mercogliano i sette al comando avevano 2' 30", ma man mano il gruppetto di testa ha perso uomini e ai -11 km sono rimasti Bouwman, Montaguti, Mohoric e Polanc con 1' 10" di vantaggio sul gruppo guidato ovviamente dalla Mitchelton-Scott della Maglia Rosa Simon Yates.

Ai -5,3 km, mentre i battistrada avevano solo 35" di vantaggio, c'è stata una scivolata per Chris Froome del Team Sky, anche se non si è fatto nulla di grave, il britannico ha dovuto rallentare e così poi ha fatto uno sforzo per tornare in coda al gruppo, comunque aiutato da ben tre compagni di squadra.

Ai -3,9 km Bouwman ha fatto uno scatto per andare via da solo, Montaguti si è lanciato all'inseguimento, mentre Mohoric è stato ripreso dal gruppo a poco meno di 3 km dall'arrivo e poco dopo è stato ripreso anche Polanc. Sotto la pioggia battente, a i -1,5 km, dal gruppo è uscito Mikael Cherel, compagno di Montaguti, che lo ha aiutato per un po', poi è partito anche Richard Carapaz della Movistar che ha raggiunto prima Cherel e poi Bouwamn per andare via da solo nell'ultimo chilometro verso la vittoria, mentre dietro di lui i big si sono dati da fare per i piazzamenti.

Questi i primi dieci oggi all'arrivo dell'ottava tappa:
1) Richard Carapaz (Movistar) 5h 11' 35"
2) Davide Formolo (Bora-Hansgrohe) +7"
3) Thibaut Pinot (FDJ) +7"
4) Enrico Battaglin (Team LottoNL-Jumbo) +7"
5) Simon Yates (Mitchelton-Scott) +7"
6) Domenico Pozzovivo (Bahrain-Merida) +7"
7) Esteban Chaves (Mitchelton-Scott) +7"
8) Patrick Konrad (Bora-Hansgrohe) +7"
9) Michael Woods (Education-First Drapac) +7"
10) Pello Bilbao (Astana) +7"

E queste le prime posizioni della classifica generale:
1) Simon Yates (Mitchelton-Scott) 31h 43' 12"
2) Tom Dumoulin (Team Sunweb +16"
3) Johan Chaves (Mitchelton-Scott) +26"
4) Thibaut Pinot (FDJ) +41"
5) Domenico Pozzovivo (Bahrain-Merida) +43"
6) Rohan Dennis (BMC) +53"
7) Pello Bilbao (Astana) +1' 03"
8) Richard Carapaz (Movistar) +1' 06"
9) Chris Froome (Team Sky) +1' 10"
10) George Bennett (Team LottoNL-Jumbo) +1' 11"

  • shares
  • +1
  • Mail