Scherma, Alessio Foconi campione del mondo di fioretto ai Mondiali di Wuxi 2018

Quarta medaglia iridata degli azzurri a Wuxi, la prima maschile.

Alessio Foconi campione del mondo di Fioretto

Risuona ancora una volta l'Inno di Mameli a Wuxi, ai Mondiali di Scherma, grazie alla fortissima nazionale italiana di scherma. Dopo gli ori di Mara Navarria nella spada e Alice Volpi nel fioretto femminile, oggi è arrivato un altro titolo iridato, il primo al maschile, conquistato da Alessio Foconi nel fioretto maschile.

L'Italia non solo si conferma una delle nazioni più forti in pedana, ma dimostra anche una straordinaria capacità di sfornare campioni e lì dove si ferma Arianna Errigo (ieri di bronzo), ecco Alice Volpi farsi avanti, così come oggi, lì dove si è fermato il campione olimpico Daniele Garozzo (fuori ai quarti di finale) ecco venire fuori Alessio Foconi per il suo primo titolo iridato.

Foconi, ternano classe 1989, oggi ha battuto in finale il britannico Richard Kruse per 15-8, di fatto dominando l'ultimo atto di un percorso che è stato praticamente impeccabile. Dopo aver fatto fuori il tedesco Peter Joppich (cinque volte campione del mondo) per 15-11 nel primo turno, ha battuto il polacco Siess addirittura per 15-1 nel tabellone dei 32, poi agli ottavi si è imposto 15-12 sul canadese Maximilien Van Haaster, ai quarti ha sconfitto il forte francese Enzo Lefort per 15-8 e in semifinale ha avuto la meglio contro il coreano Jun Heo per 15-12, prima di trionfare nettamente in finale contro Kruse.

Il campione olimpico Daniele Garozzo, come detto, è uscito ai quarti, sconfitto per una sola stoccata, 15-14, da Heo Jun, mentre Diego Avola ha perso nello stesso turno per 15-10 contro lo spagnolo Llavador. L'ex campione del mondo 2011 Andrea Cassarà è stato battuto nel tabellone dei 32 dal britannico Davis per 15-10.

Non arrivano medaglie dalla sciabola femminile, dove le migliori tra le azzurre sono state Irene Vecchi e Martina Criscio, ma si sono fermate entrambe agli ottavi di finale, sconfitte rispettivamente per 15-12 dalla russa Sofia Pozdniakova e per 15-13 dalla cinese padrona dic asa Tamura.

Foto © Federscherma

  • shares
  • Mail