Golf, Ryder Cup 2018: l'Europa trionfa trascinata da Francesco Molinari

Per l'italiano record di 5 punti in 5 match.

Ryder Cup 2018: l'Europa trionfa trascinata da Francesco Molinari

Francesco Molinari continua a scrivere pagine importanti nella storia del golf. Oggi il piemontese ha guidato l'Europa verso il successo nella 42esima edizione della Ryder Cup a Parigi. Vittoria netta degli europei contro i campioni in carica degli Stati Uniti (17 e mezzo -10 e mezzo) con il punto decisivo messo a segno proprio dall'italiano che ha anche messo a segno un record di cinque punti in cinque match.

L'Europa, dunque, allunga il periodo della propria imbattibilità in casa contro gli Stati Uniti che non riescono a imporsi nel Vecchio Continente dal 1993. Gli Usa, tuttavia, guidano nell'albo d'oro con 26 successi contro 14 degli europei.

Ma dei 14 successi dell'Europa, ben nove sono stati raggiunti nelle ultime dodici edizioni con un record di undici vittorie e otto sconfitte dopo il 1977, ossia da quanto la selezione non è più solo di britannici e irlandesi, ma aperta a tutti i giocatori del continente.

Tra venerdì e sabato, con i doppi, l'Europa si è portata sul 10-6. Nei singoli gli Usa hanno provato ad avvicinarsi con Justin Thomas (1 up) su Rory McIlroy, poi su Webb Simpson (3&2 su Justin Rose), infine con Tony Finau (6&4) contro Tommy Fleetwood, ma Ian Poulter ha battuto Dustin Johnson (2 up) e Henrik Stenson ha avuto la meglio 5 up contro Bubba Watson e c'è stato anche un mezzo punto di Paul Casey contro Brooks Koepka. Tiger Woods ha rimediato quattro sconfitte, l'ultima contro Joh Rahm (2&1) e, un po' abbattuto, ha detto di essere stato "una delle ragioni per cui abbiamo perso la Ryder Cup".

Molinari ha conquistato tutti e cinque i punti disponibili ed è il primo europeo a riuscirci e il quarto giocatore in tutta la storia della Ryder Cup. L'ultimo, prima di lui, era stato Larry Nelson, ma nel lontano 1979. Questo il commento dell'azzurro alla fine dell'impresa:

"È stata una settimana incredibile. È stata lunga, ho giocato cinque partite, ho accelerato quando serviva e, lo sapete, quel putt alla 14 è stato splendido"

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail