Il Lombardia 2018: vittoria di Pinot davanti a Nibali

Per Pinot è doppietta con la Milano-Torino.

Thibaut Pinot ha vinto Il Lombardia 2018

Settimana da incorniciare per Thibaut Pinot, il francese della Groupama FDJ che, dopo aver vinto la Milano-Torino mercoledì scorso, ha oggi ottenuto quella che è finora la vittoria più importante della sua carriera, Il Lombardia 2018, ultima classica-monumento dell’anno. Dietro di lui si è piazzato Vincenzo Nibali della Bahrain-Merida, che dunque sale ancora una volta sul podio di questa classica che ha vinto due volte (2015 e 2017). Al terzo posto si è piazzato Dylan Teuns della BMC.

La fuga di giornata è stata animata da un nutrito gruppetto composto da Davide Ballerini (Androni Sidermec), Umberto Orsini e Alessandro Tonelli (Bardiani CSF), Florian Sénéchal (Quick Step Floors), Franck Bonnamour (Fortuneo Samsic), Jonathan Restrepo (Katusha Alpecin), Michael Storer (Sunweb) e Marco Marcato (UAE Team Emirates). I fuggitivi hanno avuto un vantaggio massimo di circa sei minuti.

Lungo la salita verso Valbrona, quando la FDJ di Pinot ha alzato il ritmo, il gruppo di testa ha cominciato a perdere uomini, poi anche la Bahrain-Merida ha contribuito a ridurre il gap e a 50 km dal traguardo la fuga è stata annullata. Sul muro di Sormano è cominciata l’avventura di Vincenzo Nibali e Thibaut Pinot, che si sono avvantaggiati con Roglic e Bernal rispetto al gruppo con il campione del mondo Alejandro Valverde. Intanto Jon Izaguirre e Domenico Pozzovivo hanno recitato benissimo il loro ruolo di stopper.

Dei quattro in testa Roglic è stato il primo a cedere, poi è toccato a Bernal e negli ultimi 10 km l’accordo tra Pinot e Nibali è saltato, il francese è riuscito a staccare il siciliano e ad arrivare al traguardo da solo con 32” di vantaggio. Il finale è stato molto emozionante grazie a questi due grandi campioni.

Nibali, tra l’altro rimasto senz’acqua nel finale, è stato quasi ripreso dagli inseguitori negli ultimi 3 km, ma ha contrattacco andando a prendersi la piazza d’onore. Lo Squalo è stato ancora una volta protagonista di una stagione incredibile, cominciata con il successo nella prima classica della stagione, la Milano-Sanremo, e conclusa salendo ancora una volta sul podio del Lombardia, nonostante una frattura a una vertebra che gli ha complicato la stagione. Da segnalare anche l’ottimo ottavo posto del suo compagno Domenico Pozzovivo.

Questi i primi dieci al traguardo:
1) Thibaut Pinot (Groupama FDJ) 5h 53’ 22”
2) Vincenzo Nibali (Bahrain Merida) +32”
3) Dylan Teuns (BMC) +43”
4) Rigoberto Uran (Team EF Education First-Drapac) +43”
5) Tim Wellens (Lotto Soudal) +43”
6) Ion Izagirre (Bahrain-Merida) +43”
7) Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) +43”
8) Domenico Pozzovivo (Bahrain-Merida) +43”
9) Dan Martin (UAE-Team Emirates) +48”
10) George Bennett (Team LottoNL-Jumbo) +1’ 22”

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail