Mondiali Volley femminile 2018: premi individuali per Egonu, Sylla, Malinov e De Gennaro

Monica De Gennaro è il miglior libero del Mondiale per la seconda volta consecutiva.

Mondiali Volley femminile 2018: i premi individuali

Avranno vinto "solo" l'argento, ma le azzurre sono state le più apprezzate del Mondiale di Volley femminile 2018 in Giappone: lo prova il fatto che si portano a casa ben quattro premi individuali. È un evento abbastanza inusuale, ma è più che meritato, anzi, a dirla tutta, anche Anna Danesi lo avrebbe meritato, perché nell'arco della manifestazione iridata è stata nettamente superiore a Milena Rasic, che invece ha ottenuto uno dei due premi per le centrali. Lo dicono le statistiche, a muro nessuno è forte come lei. Ma pazienza, l'appuntamento sembra solo rimandato, stesso Paese, competizione diversa (Tokyo 2020). Le azzurre hanno due anni di tempo per diventare le più forti del mondo e imparare a battere anche la Serbia.

Nella formazione ideale di questi Mondiali ci sono ben quattro azzurre: Miryam Sylla è una delle due migliori giocatrici di banda con la cinese T. Zhu (che è la più pagata al mondo), Ofelia Malinov è la migliore palleggiatrice, Paola Egonu, ovviamente, è il miglior opposto e non poteva essere altrimenti dopo lo storico record di 45 punti nella semifinale, infine Monica De Gennaro è il migliore libero e per lei è il bis, perché fu la migliore nel suo ruolo anche nei Mondiali 2014. Qui di seguito tutti i premi individuali 2018.

Mondiali Volley femminile 2018: i premi individuali


Miryam Sylla migliore schiacciatrice
Ting Zhu migliore schiacciatrice
Ni Yan migliore centrale
Milena Rasic migliore centrale
Ofelia Malinov migliore palleggiatrice
Paola Egonu migliore opposto
Monica De Gennaro migliore libero
Tijana Boškovic MVP

Foto © FIVB

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail