Giro d’Italia 2019: a Bilbao la penultima tappa. Carapaz-Nibali-Landa abbraccio da podio

Miguel Ángel López è caduto per colpa di uno spettatore idiota (che poi si è beccato gli schiaffi).

Giornata incredibile al Giro d’Italia 2019, quella dell’ultima tappa in linea e la penultima in totale prima della cronometro individuale di domani a Verona. A trionfare sul Monte Avena è stato il basco Pello Bilbao dell’Astana, al suo secondo trionfo in questo Giro dopo il successo nella settima tappa (Vasto-L’Aquila). E dietro di lui si è piazzato un altro basco, Mikel Landa della Movistar, che è riuscito mettere i piedi sul podio e domani dovrà solo difendersi da Primoz Roglic del Team Jumbo-Visma che, invece, oggi ha avuto una giornataccia.

Non manca la soddisfazione per gli italiani con Giulio Ciccone della Trek-Segafredo, oggi terzo, che conquista la Maglia Azzurra e che si propone come l’uomo nuovo per le corse a tappe, e ovviamente il solito Vincenzo Nibali della Bahrain-Merida, che anche oggi ha regalato spettacolo provando ad attaccare per poi piazzarsi al quinto posto e abbracciare gli amici-rivali della Movistar, Carapaz e Landa, con cui domani, con tutta probabilità, salirà sul podio finale.

È stata anche la tappa dei tifosi idioti, a quanto pare sloveni, che hanno spinto i corridori. Lo hanno fatto con il loro idolo, Primoz Roglic, il quale, nonostante fosse incolpevole, alla fine si è beccato dieci secondi di penalizzazione (perché è stato spinto per circa 20”). E un altro tifoso ha fatto cadere Miguel Ángel López dell’Astana, che lottava per la vittoria di tappa e alla fine è arrivato 18°. López, come potete vedere nel video in alto, ha reagito prendendo a schiaffi l’idiota e ora speriamo che non sia punito per questo (Wladimir Belli fu espulso per una reazione simile). Sarebbe ingiusto punire López che indossa la Maglia Bianca di miglior giovane.

Questi i primi dieci al traguardo della ventesima e penultima tappa:
1) Pello Bilbao (Astana) 5h 46’ 02”
2) Mikel Landa (Movistar) s.t.
3) Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) +2”
4) Richard Carapaz (Movistar) +4”
5) Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) +4”
6) Tanel Kangert (EF Education First) +15”
7) Mikel Nieve (Mitchelton-Scott) +15”
8) Valentin Madouas (Groupama-FDJ) +25”
9) Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) +44”
10) Domenico Pozzovivo (Bahrain-Merida) +44”

E queste le prime dieci posizioni della classifica generale a una tappa dal termine:
1) Richard Carapaz (Movistar) 89h 38’ 28”
2) Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) +1’ 54”
3) Mikel Landa (Movistar) +2’ 53”
4) Primoz Roglic (Team Jumbo-Visma) +3’ 06”
5) Bauke Mollema (Trek-Segafredo) +5’ 51”
6) Miguel Ángel López (Astana) +7’ 18”
7) Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) +7’ 28”
8) Simon Yates (Mitchelton-Scott) +8’ 01”
9) Pavel Sivakov (Team Ineos) +9’ 11”
10) Ilnur Zakarin (Team Katusha Alpecin) +12’ 50”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail