Biella-Monte Camino: si corre domenica 24 giugno

Scritto da: -

Sono 23 km e 2300 m circa di dislivello da percorrere sul sentiero del Beato P.G. Frassati, gara regionale di corsa in Montagna di gran fondo, valida come prova del Campionato Regionale Skyrunning.

Ha raggiunto la ragguardevole edizione 12a. Senza contare che il numero dei partecipanti è passato dai 120 delle prime edizioni ai 300 circa delle ultime. Vi hanno partecipato anche atleti di rilievo internazionale quali Jean Pellissier, Roberto Porro, Corinne Favre, Dachhiri Dawa Sherpa, Cecilia Mora, Davide Milesi.

Il percorso è molto affascinante per le zone attraversate: si parte da Biella e dopo 1km di strada, ci s’inoltra nel parco cittadino del “Bellone”. Usciti dal parco, seguendo via Garella si raggiunge il sentiero che costeggia il rio Bolume e sempre su sentiero si raggiunge il “Parco Burcina”. Raggiunto il paese di Pollone ci s’inerpica sul sentiero intitolato al Beato Pier Giorgio Frassati e al 13° km circa, si raggiunge l’omonimo cippo a quota 1500 metri.

Si taglia tutto il monte Muanda con una impareggiabile vista sulle sottostanti pianure Biellese e Vercellese. Senza grossi dislivelli e attraversando i verdeggianti pascoli e alpeggi alpini, si raggiungere la pista Busancano: da qui inizia la parte più impegnativa del percorso, per mulattiere si raggiunge l’arrivo al Monte Camino a quota 2400 metri e dopo circa 22,700 km. Sono previsti due cancelli orari: Cascina Alpetto (dopo circa 13,500 km) il tempo max è di 2h45’ e al Rifugio Savoia (circa al 20° km) con il tempo di 4h30’; il tempo max per coprire l’intero percorso è di 6h. Qui trovate tutte le informazioni.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.