Atp Rotterdam 2013: Federer in conferenza stampa "Sono contento di rivedere Nadal in campo, la Coppa Davis è una rinuncia dolorosa"

Roger Federer ha parlato ieri nella conferenza stampa di presentazione dell'Atp Rotterdam. Tanti i temi toccati dall'elvetico che esordirà domani sera contro lo slovaccio Zemlja e si è detto, innanzitutto, felice di tornare in campo dopo un periodo di vacanza post Australian Open trascorso in Svizzera e a Dubai. Oltre a dirsi fiducioso per la settimana che l'aspetta, Federer ha speso qualche parola anche per l'amico-rivale Nadal tornato in campo a Vina del Mar dopo otto mesi di stop e sorprendentemente sconfitto in finale dall'argentino Zeballos:

Sono felice che sia tornato. E' un bene per il tennis. L'ho visto bene Ho notato purtroppo che è ancora mancino (con risata). Mi ha sorpreso però che abbia perso contro un tennista fuori dai 50 del mondo e sulla sua superficie preferita. Di sicuro però è stato un torneo positivo per lui

Incalzato dai cronisti, Federer è tornato a parlare anche della rinuncia alla Coppa Davis, scelta questa per la quale è stato criticato dai vertici della federazione tennistica elvetica e dal compagno di nazionale, Stanislas Wawrinka. Roger ha spiegato, di nuovo, i motivi della sua scelta e si è detto molto dispiaciuto e rammaricato per la sconfitta dei suoi nel primo turno contro la Repubblica Ceca.

Non posso giocare tutto. Ho provato davvero brutte sensazioni a vedere i ragazzi perdere il doppio dopo sette ore ma mi trovo a vivere un momento in cui ogni decisione deve tener contro delle esigenze della mia carriera. E' stata comunque una scelta dolorosa e difficile rinunciare a questa competizione. Ho anche una famiglia e devo mettere tutti d'accordo.

La Davis sta diventando come le nazionali di calcio per i big del pallone. Conviene o meno ancora rispondere alle convocazioni ?. Nel caso di Federer, evidentemente no. A 31 l'età si fa sentire ed, evidentemente Roger, non tiene più di tanto a vincere l'unico grande trofeo che manca al suo sterminato palmares. Di tutt'altro avviso David Nalbandian che, quest'anno, ha deciso di rinunciare a tanti tornei per concentrarsi esclusivamente sull'Insalatiera. Non come Del Potro che ha imitato Federer suscitando le ire del suo compagno di squadra.

 

  • shares
  • Mail