Atletica Leggera, Europei Indoor di Goteborg, Giovanni Malagò: "Alfio Giomi è un presidente coraggioso"

Oggi, a Roma, nel quartiere generale della FIDAL, la Federazione Italiana di Atletica Leggera, il presidente Alfio Giomi ha incontrato, tra gli altri, i protagonisti degli ultimi Europei Indoor di Goteborg e anche il neo-presidente del CONI, Giovanni Malagò.

I nostri atleti hanno portato a casa, dalla Svezia, un bottino di 5 medaglie. Giomi ha tracciato un bilancio, ovviamente positivo, della partecipazione azzurra in questa manifestazione continentale:

Goteborg è stato un momento straordinario per l'atmosfera e per i risultati che ne hanno fatto la seconda miglior edizione delle ultime sei. In Svezia è uscita la vera forza dell'atletica italiana, quella che ha sempre posseduto. Noi ci crediamo da tempo. La nostra filosofia è "atleti al centro". Abbiamo visto una squadra viva e vivace in grado di dare il meglio nel giorno che conta. Atleti, ma anche tecnici e società: sono questi il fulcro del nostro lavoro e solo grazie a loro l'atletica italiana può diventare grande.

Ora, il prossimo obiettivo sono i giochi olimpici di Rio de Janeiro nel 2016:

Gli Europei Indoor sono stati solo il punto di partenza, il vero traguardo sono i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro. E fino al 2016 ci aspettano tanto lavoro e tanti traguardi intermedi.

Il presidente della FIDAL ha ricevuto anche i complimenti di Malagò. Anche il presidente del CONI ha il pensiero rivolto a Rio 2016:

Il presidente Alfio Giomi è un presidente coraggioso e quando si ha coraggio i risultati arrivano. Fidatevi di lui. Finora l'atletica ha conquistato 19 medaglie d'oro olimpiche, l'obiettivo è raggiungere cifra tonda.

Malagò ha ringraziato pubblicamente Giomi anche per il sostegno ricevuto alla sua candidatura come presidente del CONI:

Giomi mi ha sostenuto dall'inizio e non era né facile né scontato, ma quando si ha coraggio si ottengono i risultati voluti. Fin dalla mia candidatura il presidente Giomi ci ha messo la faccia e questo non lo dimentico. Sappiate che il CONI vi sarà sempre molto vicino.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail