Volley, Sara Anzanello continua a migliorare: è lucida e può muoversi

Aggiornamenti sulle condizioni della pallavolista Sara Anzanello che ha subìto un trapianto di fegato.

Lo staff di Sara Anzanello è tornato ad aggiornare i fan della pallavolista sulle sue condizioni di salute a quasi una settimana dal trapianto di fegato.
Sui canali web della giocatrice si legge.

Sara è in buone condizioni generali, è lucida, orientata, collaborante. È soddisfacente al momento la funzione del neofegato. Oggi inizierà una cauta mobilizzazione.
Si mantiene tuttavia la prognosi riservata per la complessità della situazione immunologica.

Intanto continuano ad arrivare messaggi di incoraggiamento alla Anzanello da tutto il mondo del volley e in particolare a Baku, la città in cui Sara gioca dal 2011 tra le fila dell'Azerrail, lunedì scorso ci sono stati grandi striscioni tutti per lei.

Migliorano le condizioni generali di Sara Anzanello


Mercoledì 20 marzo

Ulteriori aggiornamenti sulla salute di Sara Anzanello arrivano oggi, mercoledì 20 marzo, dai canali ufficiali della giocatrice che, sabato 16 marzo, è stata operata subendo un trapianto di fegato, dopo essere stata colpita da una forma grave di epatite.

Il suo staff ha fatto sapere che le condizioni generali della pallavolista sono "in netto miglioramento" e Sara è "cosciente e collaborante".

Considerata però la gravità della situazione prima dell'operazione, i medici dell'ospedale Niguarda preferiscono mantenere la prognosi riservata per almeno altre 48 ore.

 

Le condizioni di Sara Anzanello dopo il trapianto di fegato


Lunedì 18 marzo 2013

Come promesso, lo staff di Sara Anzanello ha diffuso nuove informazioni sullo stato di salute della pallavolista che sabato 16 marzo ha subito il trapianto del fegato a causa di una forma grave e acuta di epatite che l'ha colpita e l'ha costretta al ricovero al Niguarda di Milano la settimana scorsa.
Questo l'aggiornamento di oggi, lunedì 18 marzo:

"Sara era in condizioni cliniche molto gravi tanto da richiedere un trapianto di fegato in emergenza, che è chirurgicamente riuscito;

Le prime 48 ore post- trapianto sono trascorse secondo le migliori aspettative e ci sono segni di ripresa incoraggianti.

I medici, entro le prossime 48 ore, potranno eseguire una valutazione più approfondita.

La prognosi è tuttora riservata"

 


Sara Anzanello: trapianto di fegato riuscito


Sabato 16 marzo 2013

Sara Anzanello è stata operata nella giornata di oggi. La giocatrice dell'Azerrail Baku e della nazionale italiana di pallavolo ha subìto il trapianto del fegato dopo essere stata ricoverata d'urgenza nei giorni scorsi presso un ospedale milanese per una grave forma di epatite acuta.

Il suo staff ha comunicato che l'operazione si è conclusa poco dopo le 16 del pomeriggio e la prognosi resta riservata. Dovrebbero essere diramati degli aggiornamenti lunedì 18 marzo.

Intanto a Varese, dove è in corso la Final Four di Coppa Italia femminile, tutte le giocatrici hanno indossato una t-shirt con un messaggio di incoraggiamento per Sara.

 

Sara Anzanello operata: trapianto di fegato


Sabato 16 marzo 2013

Con una nota ufficiale sul sito di Sara Anzanello e sui suoi account nei principali social network è stato comunicato che la giocatrice da questa mattina presto è in sala operatoria nell'ospedale milanese in cui è ricoverata (non è stato specificato quale) ed è in corso il trapianto di fegato. L'operazione dovrebbe concludersi nel pomeriggio e tutti gli amanti della pallavolo e dello sport in generale sono vicini alla pallavolista e alla sua famiglia in questi momenti di tensione.

 

Sara Anzanello ricoverata per epatite acuta


14 marzo 2013
"Forza Anza!"

è il coro che si leva unanime da tutto il mondo della pallavolo che in queste ore è in ansia per la salute di Sara Anzanello, centrale dal 2011 in forza alla squadra azera dell'Azerrail Baku.

Sara Anzanello è stata ricoverata d'urgenza per problemi al fegato. Da Baku è stata trasportata a Milano via Istanbul. Le sue condizioni sono apparse subito critiche e ora è in prognosi riservata.

Questo il messaggio pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale della giocatrice dal suo staff:

"Sentiamo il dovere di ringraziare quanti ci sono vicini con il loro affetto e si sono interessati alle condizioni di salute di Sara e continuano a farlo: amici, conoscenti e tifosi. Lo facciamo in un momento in cui Sara sta affrontando una sfida difficile, noi continuiamo a tifare per lei e in questo delicato momento chiediamo massima tranquillità e il più stretto riserbo.
A breve verrà diramato un bollettino medico con gli aggiornamenti sullo stato di salute di Sara. La prognosi resta riservata"

Pare che il problema sia dovuto a una forma acuta di epatite, ma non si sa nulla sulle cause di questa patologia che raramente ha un decorso grave e improvviso come appare in questo caso. Secondo quanto trapelato nelle ultime ore sarebbe necessario un trapianto di fegato.

Dai tifosi, dalle colleghe e da tante altre persone che fanno parte del mondo della pallavolo stanno arrivando messaggi di incoraggiamento per la giocatrice.

Sara Anzanello è nata a San Donà di Piave il 30 luglio del 1980 e ha iniziato la sua carriera nelle giovanili del Volley Salgareda. Ha fatto il suo esordio tra le professioniste nel 1995, in A2, con la maglia del Volley Latisana, indossata per tre stagioni. Nel 1998 ha militato nel Club Italia e ha vinto l'oro agli Europei Juniores pur aedo già esordito proprio quell'anno con la nazionale maggiore contro Cuba, in un'amichevole ad Arezzo. Ha poi giocato per tre stagioni nell'Agio Trecate e per otto nell'Asystel Novara, in seguito è passata a Villa Cortese di cui è stata capitana prima di approdare all'Azerrail Baku. Ha vinto tre Coppe Italia di A1 e una di A2, due Supercoppe Italiane, una Coppa di Lega, due Top Teams Cup e una Cev Cup. Ha vestito la maglia della nazionale 278 volte e ha vinto il Mondiale in Germania nel 2002 la Coppa del Mondo nel 2007 e nel 2011 oltre a due argenti e tre bronzi nel World Grand Prix e un argento agli Europei 2005 in Croazia.

Foto © Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail