Final Four Champions League Volley maschile 2013: Lokomotiv Novosibirsk prima finalista

È il Lokomotiv Novosibirsk la prima squadra finalista della Cev Champions League maschile 2013 e domani si giocherà la Coppa a partire dalle ore 14:30 contro la vincente tra Bre Banca Lannutti Cuneo e Zaksa Kedzierzyn-Kozle, l'altra semifinale che seguiremo in diretta dalle 13:30.

Il Lokomotiv Novosibirsk, società che ha organizzato questa Final Four all'Athletic Complex "V. Blinov" di Omsk, ha battuto in semifinale lo Zenit Kazan, detentrice della Champions League fino a domani. La squadra di Valerio Vermiglio dovrà accontentarsi di lottare per il terzo posto (la finalina che andrà in scena domattina alle 11:30).

C'è voluto il tie-break per decretare la prima finalista, ma la vittoria dei padroni di casa è stata meritata e alla fine, in totale, hanno segnato 8 punti in più degli avversari, vincendo i propri set sempre con un notevole distacco.

Nel primo set è partito benissimo il Lokomotiv Novosibirsk, che si è portato subito in vantaggio di tre punti (4-1) e poi arrivando al primo time-out tecnico avanti di un break (8-4). Gli uomini di Andrei Voronkov hanno messo in difficoltà la ricezione del Kazan, ma la forza dei campioni in carica è venuta fuori soprattutto grazie all'ottima distribuzione dei palloni messa in atto da Valerio Vermiglio, che ha variato molto il gioco servendo tutti i suoi compagni, a differenza del palleggiatore del Lokomotiv, Zubkov, che sembrava fidarsi solo dell'opposto Nilsson.

Il Kazan ha raggiunto prima il pareggio sul 9-9, poi ha messo la freccia (11-10) e infine a incrementato il vantaggio arrivando al secondo time-out tecnico sul +4 (16-12) e arrivando ad avere sei palle set con il Lokomotiv che è riuscito ad annullarne solo una, consentendo a Vermiglio e compagni di chiudere il primo parziale sul 25-19 in 25 minuti di gioco.

Nel secondo set il Lokomotiv Novosibirsk è partito ancora meglio, portandosi subito sul 5-0. Questa volta, però, il Kazan non è mai riuscito a raggiungere gli avversari che sono arrivati in vantaggio di quattro punti sia al primo (8-4) sia al secondo time-out tecnico (16-12), ritrovandosi poi con cinque palle set di cui solo una annullata dal Kazan. I padroni di casa del Lokomotiv Novosibirsk hanno così potuto chiudere il parziale sul 25-20 in 27 minuti.

Lo Zenit Kazan ha ritrovato compattezza a muro e in difesa sin dall'inizio del terzo set. La squadra di Alekno è riuscita a restare in vantaggio dal primo all'ultimo pallone di questo parziale, arrivando sul +4 al primo time-out tecnico e sul +6 al secondo. Il Lokomotiv è riuscito ad accorciare la distanza nell'ultimo frangente e ha anche annullato due palle set, ma il Kazan è comunque riuscito ad aggiudicarsi il parziale 25-22 in 29 minuti.

Dopo un inizio piuttosto equilibrato sui primissimi palloni, nel quarto set il Lokomotiv Novosibirsk ha cominciato a prendere il largo dopo il primo time-out tecnico a cui è arrivato con un break di vantaggio. Alla seconda pausa obbligatoria i padroni di casa sono arrivati sul +4 e poi sono riusciti ad allungare ancora trovandosi con ben otto palle-set e hanno chiuso il parziale senza farsene annullare nemmeno una, 25-16 in 23 minuti.

Al tie-break le squadre hanno lottato punto su punto fino al cambio campo, a cui si è arrivati sulla'8-7 per il Lokomotiv Novosibirsk che poi, dopo essere stato raggiunto sull'8-8, è tornato subito in vantaggio e ha aumentato il distacco trovandosi con tre palle match. Il Kazan è riuscito ad annullarne solo una e così i padroni di casa hanno chiuso in 17 minuti sul 15-12 il quinto set e sul 3-2 la partita.

Ecco dunque il risultato finale:

Zenit Kazan - Lokomotiv Novosibirsk 2-3 (25-19, 20-25, 25-22, 16-25, 12-15)

  • shares
  • Mail