Finale Challenge Cup volley femminile, andata: Piacenza sconfitta al tie-break dalla Dinamo Krasnodar

La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza ha perso l'andata della finale di Challenge Cup contro la Dinamo Krasnodar al tie-break. Ritorno domenica 24 marzo ore 13:30 italiane.

Continua la sfida Italia-Russia, o meglio Piacenza-Russia, in Challenge Cup. Dopo la vittoria della Copra Elior in casa dell'Ural Ufa nel pomeriggio, questa sera sono scese in campo le ragazze di Gianni Caprara per il match di andata della finale contro la Dinamo Krasnodar.

Al PalaBanca le fresche vincitrici della Coppa Italia hanno sofferto e perso in casa propria contro le ospiti che sfideranno di nuovo in Russia domenica prossima 24 marzo in Russia alle ore 13:30 italiane.
Per Caprara è la prima sconfitta da quando è tornato sulla panchina di Piacenza.

La Rebecchi Nordmeccanica ha vinto il primo e il quarto set con un grande vantaggio di punti, ma ha ceduto alle avversarie il secondo perdendosi nel finale, il terzo lottando fino ai vantaggi e il tie-break concedendo troppo alle avversarie soprattutto dopo il cambio campo.

Nel primo set, dunque, è stato tutto facile per Leggeri e compagne che sono state sempre al comando arrivando sul +2 al primo time-out tecnico (8-6), sul +4 al secondo sul +8 (25-17).

Nel secondo parziale, invece, le squadre si sono sorpassate e controsorpassate: prima è andata in vantaggio la Dinamo Krasnodar arrivando sul +2 al primo time-out tecnico e raggiungendo il massimo vantaggio sul'8-12, poi Piacenza ha reagito raggiungendo il pareggio sul 13-13 e portandosi in avanti arrivando sul +3 al secondo time-out tecnico (16-13), ma riecco il pareggio delle russe sul 17-17, poi le squadre si sono inseguite punto su punto fino al 18 pari, poi le ospiti si sono riportate avanti mettendo in atto un parziale di 7-2 e chiudendo dunque il set sul 20-25.

La serie di sorpassi e controsorpassi è continuata nella seconda parte del terzo set. Prima le russe, con le loro gonnelline, sono arrivate in vantaggio al primo time-out tecnico (5-8), poi Piacenza si è portata sul 16-13 alla seconda pausa obbligatoria, ma è stata raggiunta sul 19 pari e sorpassata (19-20). Sul finale la Dinamo Krasnodar ha ottenuto le prime due set-ball (22-24), entrambe annullate, poi un'altra subito sfruttata per chiudere sul 26-24.

Il quarto set è stato dominato da Piacenza che è arrivata a entrambi i time-out tecnico con il doppio dei punti delle avversarie (8-4 e 16-8) e ha chiuso con un enorme vantaggio sul 25-13.
Questo distacco però non ha mandato in crisi le russe che nel set successivo e decisivo si sono ritrovate e, dopo aver annullato l'iniziale vantaggio di Piacenza (4-1), hanno sorpassato le padrone di casa e si sono aggiudicate il tie-break per 15-10 e il match per 3-2.

Ecco il tabellino:

Rebecchi Nordmeccanica Piacenza - Dinamo Krasnodar 2-3 (25-17, 20-25, 24-26, 25-13, 10-15)

Rebecchi Nordmeccanica Piacenza: Leggeri 9, Turlea 22, Meijners 15, Secolo 1, Nicolini, Ferretti 3, Sansonna (L), Guiggi 8, Radenkovic, Bosetti 21. Non entrati Zilio. All. Caprara

Dinamo Krasnodar: Gansonre 3, Maryukhnich 12, Shcherban 4, Havelkova 12, Kryuchkova (L), Surtseva 1, Osichkina 12, Malofeeva 1, Hooker 25, Uraleva 1. Non entrati Zarubina, Merkulova. All. Selinger

Arbitri: Dudek Piotr-Rajkovic Milan
Spettatori: 1000
Incasso: 1750
Durata set: 23', 26', 31', 21', 18'
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza: battute errate 7, ace 5
Dinamo Krasnodar: battute errate 10, ace 3

Foto © CEV

  • shares
  • Mail