NBA: Denver non si ferma, Chicago cade a Portland

Corey Brewer salva la striscia di Denver. L’ala segna i tre tiri liberi decisivi a 2”1 dalla sirena finale ed i Nuggets superano Philadelphia, conquistando la quattordicesima vittoria consecutiva. Come per Miami nella gara di Cleveland, è servita una rimonta improbabile, con la squadra del Colorado a -5 a 14 secondi dalla fine: tripla di Brewer, 0/2 ai liberi di Turner, 3/3 dalla lunetta dello stesso Brewer e stoppata di Randolph sulla sirena.

Non è stata una grande serata per Danilo Gallinari: l’azzurro ha chiuso con 12 punti, ma con un pessimo 3/10 dal campo (2/3 dall’arco) e, soprattutto, 7 palle perse. Grazie a questo successo, Denver conquista la matematica certezza di accedere ai playoff, continuando la propria battaglia con Memphis ed i Clippers per il fattore campo al primo turno. Ai Sixers non sono bastati 24 punti di Wilkins.

Continua la discesa dei Chicago Bulls. Dopo il beffardo stop contro i Nuggets, la squadra dell’Illinois viene sconfitta in casa dai Portland Trail Blazers. Partita già decisa nel secondo quarto, quando gli ospiti piazzavano un parziale di 14-0, per mettersi in controllo del match e, successivamente, superare anche i 20 punti di vantaggio. Lamarcus Aldridge chiude con 28 punti, mentre J.J. Hickson conquista ben 21 rimbalzi.

Solo 7 punti (3/10 dal campo) per il nostro Marco Belinelli, con 4 rimbalzi e 5 assist, mentre continua il mistero sulla data del rientro di Derrick Rose. Sente ancora dolore e non sa quando sarà nuovamente sul parquet. La terza gara della notte ha visto il successo di Sacramento su Minnesota, tra due squadre lontane dalla zona playoff: Isaiah Thomas chiude con 24 punti e 6 assist, Cunningham sbaglia la tripla sulla sirena per il supplementare.

I risultati della scorsa notte (21 marzo 2013):

Chicago Bulls-Portland Trail Blazers 89-99
Denver Nuggets-Philadelphia 76ers 101-100
Sacramento Kings-Minnesota Timberwolves 101-98

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail