Atletica | Malagò: "Golden Gala di Roma diventa Memorial Pietro Mennea"

Il Presidente del Coni promette anche un museo allo Stadio dei Marmi dedicato a Mennea.

È arrivato tra gli applausi l'annuncio del Presidente del Coni Giovanni Malagò:

"Il Golden Gala di Roma diventerà Memorial Pietro Mennea"

Già dall'edizione 2013, in programma il 6 giugno, l'evento annuale di atletica leggera più importante in Italia sarà intitolato al grande atleta che ci ha lasciato il 21 marzo scorso.

Il presidente della Federazione italiana di atletica leggera, Alfio Giomi, relativamente alla decisione di intitolare a Mennea il Golden Gala ha detto:

"È stata una scelta immediata per celebrare il valore di un campione simbolo del nostro sport e che proprio del Golden Gala è stato protagonista nella prima edizione, dopo l'oro olimpico di Mosca"

Mennea, infatti, ha preso parte al meeting di Roma tre volte e ha ottenuto due vittorie nella sua specialità, i 200 metri, nel 1980, anno in cui il Golden Gala è stato inaugurato, e nel 1983.

Quest'anno a correre sulla pista romana ci sarà Usain Bolt, attuale detentore di quel record del mondo che è stato di Mennea per 17 anni, dal 1979, quando fissò il cronometro sul 19.72 a Città del Messico, al 1996. Per il giamaicano è la terza partecipazione consecutiva dopo le vittorie nel 2011 e nel 2012 sui 100 metri con un tempo di 9.91 il primo anno e 9.76 il secondo.

Il Golden Gala di Roma costituisce la quinta tappa del circuito Samsung Diamond League IAAF ed è stato organizzato la prima volta, come detto, nel 1980 su iniziativa del grande Primo Nebiolo allo scopo di avere una competizione di rilevanza internazionale alla quale potessero partecipare anche gli atleti statunitensi e delle altre nazioni che avevano boicottato i Giochi Olimpici di quell'anno a Mosca.

Ma le iniziative per tenere per sempre vivo il ricordo di Pietro Mennea non sono finite. Giovanni Malagò ha infatti promesso anche un Museo dedicato al grande atleta di Barletta. Ecco cosa ha detto il Presidente del Coni:

"Grazie Pietro, mi impegno affinché tutti i valori che ti hanno guidato in vita siano trasmessi ai più giovani. So che il tuo più grande desidero era quello di raccogliere tutti i tuoi ricordi sportivi in un museo. Con Alfio Giomi pensiamo di poterlo realizzare allo Stadio dei Marmi"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail