Atp Miami 2013: Ferrer elimina Fognini, Djokovic passeggia

Cominciano i sedicesimi di finale al Masters di Miami. Il clou è Ferrer-Fognini. Djokovic in campo in serata con l'indiano Devvarman

Cominciano i sedicesimi di finale al Masters di Miami con i primi otto match della parte alta del tabellone. La sorprendente eliminazione di Del Potro all'esordio con Kamke, favorisce, di fatto, la possibile semifinale tra Djokovic e Ferrer anche se dalla parte dello spagnolo potrebbero aprirsi spiragli interessanti per i possibili outsider.

Ne può approfittare proprio lo spagnolo che ha sconfitto Fognini nel match di apertura sul Centrale in due set con il punteggio di 6-1; 7-5. Dopo il primo parziale perso malamente, Fabio ha avuto il merito di recuperare un break di svantaggio nel secondo ma ha smarrito il servizio nel momento decisivo, sul 5-5, consentendo a Ferru di chiudere 7-5 nel successivo turno in battuta. Con questa sono 6 le vittorie di Ferrer in altrettanti precedenti con il tennista spezzino. Martedi, il numero 5 del mondo, affronterà agli ottavi Nishikori. Potenziale quarto di finale con uno tra  Albert Ramos-James Blake o Melzer-Kamke, come dire, un tabellone non certo impossibile.

Nel tardo pomeriggio / serata, dopo la scampagnata con Rosol all'esordio, Novak Djokovic si è concesso un'altra passeggiata con Devvarman, sconfitto facilmente 6-2; 6-4. Per l'indiano, n° 254 Atp, nonostante la sconfitta, l'opportunità di mettersi in mostra al cospetto di un avversario che non poteva impensierire in alcun modo. Piccolo rimpianto per Devvarman, la palla break non sfruttata, sul 5-4 in suo sfavore nel secondo set.
Per Djokovic, il cammino si farà più impegnativo dagli ottavi, nei quali, affronterà il sempreverde Tommy Haas, capace di rifilare un secco 6-3; 6-2 a Dolgolpolov. Passano anche Simon (6-4; 6-4 a Zemlja) e Tipsarevic (4-6; 7-6; 6-0 a Anderson). Quest'ultimi si contenderanno il possibile quarto con Djokovic.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail