Pietro Mennea, multato un club di calcio per offese da parte di un tifoso

Il campione di Atletica Leggera offeso da un tifoso dell'Unione Venezia.

L'Unione Venezia, un club di calcio militante nella Lega Pro Seconda Divisione, è stato multato dal giudice sportivo a causa del comportamento tenuto da un tifoso della propria squadra che ha pubblicamente offeso Pietro Mennea, il campione olimpico dei 200 m piani di Atletica Leggera, scomparso lo scorso giovedì 21 marzo a soli 61 anni, stroncato da un male incurabile.

L'azione ingiuriosa è avvenuta allo Stadio Pier Luigi Penzo di Venezia durante una partita di campionato di Lega Pro Seconda Divisione che l'Unione Venezia ha giocato contro il Bassano: durante il minuto di raccoglimento deciso per ricordare il campione di atletica, un tifoso di calcio ha urlato improvvisamente ad alta voce una frase offensiva.

Il giudice sportivo della Lega Pro, Pasquale Marino, ha fatto notare come il resto del pubblico presente in tribuna, inoltre, non si sia dissociato dal gesto compiuto poco prima dal tifoso di casa: questo comportamento del pubblico è stato ritenuto un'aggravante da parte dell'arbitro. La multa che l'Unione Venezia sarà costretta a pagare è pari a 1.500 euro. Il club lagunare, però, ha comunicato l'intenzione di fare ricorso contro la decisione.

Il gesto di questo tifoso, oltre ad essere tranquillamente definibile di cattivo gusto, appare ulteriormente privo di un valido motivo, considerando che Pietro Mennea, durante la sua vita, ha sempre mantenuto un ottimo rapporto con la città di Venezia.

Il velocista, infatti, è più volte intervenuto a molte manifestazioni sportive e sociali avvenute nel centro storico.

A questo punto, è lecito pensare che la protesta da parte del tifoso sia legata all'attività di politico da parte di Mennea. Qualunque sia stato il motivo, però, si è trattato di un gesto tranquillamente evitabile: ci sono tempi e soprattutto modi diversi per esternare il proprio dissenso verso qualcuno o qualcosa.

Questa è la comunicazione ufficiale apparsa sul sito ufficiale della Lega Pro:

Ammenda € 1.500,00 UNIONE VENEZIA S.R.L. perché un isolato tifoso in occasione del minuto di raccoglimento in memoria di Pietro Mennea pronunciava ad alta voce una frase offensiva verso quest'ultimo, senza alcuna dissociazione da parte del pubblico.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail