Coppa Davis 2013 quarti di finale: doppi, Italia sconfitta dal Canada, vincono Serbia e Argentina, i risultati delle partite del sabato

Match emozionanti  a Vancouver e Boise. Fognini e Bracciali rimontano due set ma il Canada vince 15-13 al quinto. Ora i nordamericani conducono 2-1. Sarà decisivo il primo singolare di stasera tra Raonic e Seppi. Impresa dei serbi Zimonjic e Bozoljac che superano, anche loro, 15-13 al quinto i gemelli Bryan cui va il merito di aver rimontato due set di svantaggio. I balcanici hanno il match point qualificazione con Djokovic che, nel primo singolare della domenica, sfida Querrey.
L'Argentina
vince il doppio e inguaia la Francia. Spettacolare il match del Parque Roca vinto in rimonta, in quattro set, dalla coppia Zeballos-Nalbandian, trascinata da un tifo incessante, su Benneteau-Llodra. Ora gli argentini conducono 2-1 in attesa degli ultimi due singolari di domani Monaco-Tsonga e Berlocq-Simon.

Coppa Davis quarti di finale: i risultati dei doppi


Canada-Italia

: 2-1
: Nestor-Pospisil b. Bracciali-Fognini  6-3 6-4 3-6 3-6 15-13  (La Diretta)

Usa- Serbia: 1-2 
Zimonjic-Bozoljac b. Bryan-Bryan 7-6(5) 7-6(1) 5-7 4-6 15-13

Argentina-Francia: 2-1
Nalbandian -Zeballos b. Benneteau-Llodra 3-6; 7-6; 7-5; 6-3

Kazakhstan - Repubblica Ceca: 1-2
Golubev-Schukin b. Stepanek-Hajex: 7-6; 6-4; 6-3

Archiviati i primi match di singolare, la tre giorni dei quarti di finale di Coppa Davis prosegue con il sabato, tradizionalmente dedicato ai doppi. Si è già giocato a Astana con il Kazakhstan che ha accorciato le distanze dalla Repubblica Ceca. A poco è servito ai detentori del titolo, il ritorno in campo di Stepanek. Privo di Thomas Berdych, l'esperto Radek, al rientro dopo due mesi di stop, in coppia con Hajek ha ceduto in tre set 7-6; 6-4; 6-3 al duo asiatico Golubev/Schukin. Cechi in vantaggio 2-1.

A Vancouver, alle 23 ora italiana, doppio decisivo tra Canada e Italia dopo l'1-1 di ieri. Capitan Barazzutti potrebbe mandare in campo a sorpresa Lorenzi al posto di Fognini in coppia con Bracciali, sostituto a sua volta di Bolelli infortunato al polso. Dall'altra parte della rete c'è un'autentica leggenda della specialità, quel Daniel Nestor vincitore di ben 12 titoli dello Slam. Dovrebbe affiancarlo Pospisil che ieri ha gettato alle ortiche un vantaggio di due set a zero con Seppi. Chi vince intravvede la semifinale visto che i due singolari in programma domani (Seppi-Raonic; Fognini-Pospisil/Levine) sembrano, sulla carta, segnati con una vittoria per parte.

In parità tutte le altre sfide. A Boise, alla vittoria di Djokovic su Isner è seguita quella di Querrey su Troicki, arrivata in rimonta con l'americano in svantaggio 2 set a 1. Stasera per i balcanici sarà durissima. Contro i gemelli Bryan, capitan Obradovic è ancora indeciso su chi schierare accanto all'esperto Zimonjic. Nel primo turno contro il Belgio giocò Troicki ma in vista dei due singolari di domani, a questo punto decisivi, non è escluso che il numero due serbo riposi per lasciare spazio a Bozoljac. Non escluderei nemmeno l'impiego a sorpresa di Djokovic, eventualità comunque al momento poco praticabile.

Bentornato Juan Monaco. E' proprio il caso di dirlo. Evidentemente la Coppa Davis galvanizza l'argentino che contro Simon ha centrato la terza vittoria stagionale (le altre due erano arrivate sempre in Davis contro i tedeschi a febbraio) permettendo ai suoi di impattare sull'1-1 dopo il faticosissimo successo in cinque set di Tsonga su Berlocq.
Nel doppio, la Francia schiera una coppia affiatata e competitiva (Benneteau-Llodra). Nell'Argentina, Zeballos dovrebbe affiancare Nalbandian,sempre motivatissimo quando chiamato a indossare la maglia albiceleste.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail