Climbing Supino - Ciociaria estiva

Se una fatidica estate proprio non siete riusciti ad organizzarvi, a partire per la cosiddetta “vacanza arrampicatoria”, allora è decisivo trovare posti dove scalare in estate. Abbiamo già menzionato Frosolone e Soriano, ma se preferite uno spostamento breve a Sud di Roma potete approdare nella falesia di Supino.

Si prende la A1 direzione Napoli e si esce a Frosinone. Poi si seguono le indicazioni per il paese di Supino, lo si oltrepassa e si seguono le indicazioni per la Fontana di Santa Serena. A circa un’ora e un quarto dalla capitale siete arrivati ad uno spiazzo con una fontana sulla destra. Potete parcheggiare e avrete di fronte un pendio boscoso e un po’ roccioso da cui si ergono, a neanche 5 minuti, le pareti. Si trova in quota, sulle pendici dei Monti Lepini e inizia ad andare in ombra dalle 15.00. Comodissima per i pigroni della domenica.

Ci sono 5 settori, ma Supino Bassa è la più frequentata (e forse la più bella). Il calcare è grigio e le sfumature sul giallo denotano zone con minore aderenza, ma nel complesso la falesia va assolutamente visitata. Pomeriggio Pazzo (5b), La Panza Avanza (6b), Air walk (6c), Orchidea Selvaggia (7a), Hallo James (7a+): sono alcune vie indimenticabili! Le placche sono piene di fessure e di reglettes e la tecnica aiuta molto a risolvere la maggior parte dei passaggi chiave; anche i diedri fanno la loro parte e se avete un’amaca è perfetta per riposare tra una via e l'altra. Solo in questo settore ci saranno almeno una sessantina di vie, ma per una visione di insieme vi rimando a questo sito. Un ultimo avvertimento: in cima a questa falesia c'è un bosco, spesso perlustrato da capre. Ogni tanto, quindi, potebbe venire giù qualche sassetto.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: