Maratona di New York - La prima volta di Alex Zanardi

Zanardi

Ci sarebbero migliaia di storie da raccontare legate a ciascuno dei partecipanti della maratona più famosa del mondo, alcune di esse brillano però per essere delle vicende realmente eccezionali.

E' il caso di Alex Zanardi, ex corridore di formula uno, che a seguito di un pauroso incidente ha perso entrambi gli arti inferiori. Contrariamente alle aspettative Alex si è rimesso velocemente dall'incidente, guadagnando un'incredibile voglia di vivere dalla sua terribile perdita.

Le protesi gli hanno permesso di camminare nuovamente, prima, e di tornare a guidare (la sua vera passione) poi. Oggi, dopo solo 4 settimane di allenamento, Alex ha stupito il mondo dello sport partecipando alla maratona di New York su di una handbike, una speciale carrozzina spinta con la propulsione delle braccia.

Seguendo i suggerimenti del commissario tecnico Ballerini, Zanardi non si è concesso riposo lungo il percorso e ha concluso i 42, 195 km in 93 minuti, un tempo di valore assoluto per la categoria. «Le ovazioni del pubblico americano mi hanno commosso, adesso mi viene la voglia di tornare qua per vincere» ha detto l’ex pilota e, conoscendo Alex, non escludiamo di vederlo alla partenza, il prossimo anno, ancora più combattivo.

Su Runners' World potete leggere una bella intervista ad Alex realizzata prima della gara.

  • shares
  • Mail