Running - Il pasto del dopo-gara

pasto dopo garaCome il pasto che precede una gara o una prestazione molto impegnativa, anche quello del dopo-gara è molto importante, quest'ultimo infatti rappresenta una fase cruciale del periodo di recupero.

Il primo impulso che sentirete sarà sicuramente la sete; ascoltate il vostro organismo e bevete acqua in quantità a temperatura ambiente, magari assumendo la quantità necessaria dilazionata in due o tre volte nel giro di 15 minuti.

Il pasto che seguirà, a distanza di almeno un'oretta, servirà per diversi aspetti:


  • ripristinare il glicogeno che i muscoli hanno bruciato durante l'attività

  • recuperare il quantitativo di acqua persa con la sudorazione in primis, e di seguito anche i minerali e le vitamine di cui il fisico ha bisogno tutti i giorni.

  • facilitare l'eliminazione delle scorie, ossia i cataboliti prodotti dalla distruzione cellulare delle fibre muscolari a seguito di uno sforzo prolungato; ciò si ottiene prediligendo cibi a basso contenuto proteico per non appesantire il fegato.

  • corregere l'acidosi lattica con formaggi, latte e frutta.

Evitate come la peste gli alcolici, visto che l'alcool, a parte una certa piacevolezza nell'assumerlo, non ha alcun valore aggiunto, sovraccarica il fegato per ore, inibisce lo sviluppo muscolare per parecchie ore e disidrata l'organismo, privandolo di acqua, vitamine e sali.

Per approfondire l'argomento date una lettura anche questo articolo di MyPersonalTrainer, dedicato proprio ai pasti nei periodi precedenti e successivi a prestazioni impegnative.

  • shares
  • Mail