Running - Dolori muscolari: le cause

dolori muscolariA tutti i runner sarà capitato, dopo una gara molto lunga, una maratona o un allenamento di quantità davvero spinto, di sentire un gran male alle gambe.

Ovviamente qui non ci si riferisce alla consueta sensazione di stanchezza muscolare che segue un allenamento impegnativo e con cui ogni podista convive.

Questo dolore di solito si localizza su quadricipite femorale (la coscia), oppure sul tibiale anteriore o il tricipite surale (il polpaccio), compare il giorno dopo dopo l'esercizio e raggiunge il massimo dopo due giorni, fino al terzo giorno quando comincia a scomparire.

In gergo tecnico si parla di rabdomiolisi, cioè un danno a livello delle cellule dei muscoli che causa il rilascio di enzimi muscolari nel sangue, mentre nelle urine si rilascerà miglobina, una proteina che serve al trasporto dell'ossigeno all'interno delle fibre muscolari.

Alla distruzione cellulare si aggiugono sia l'azione dei radicali liberi, prodotti in quantità durante l'attività aerobica prolungata, che l'esaurimento delle riserve di glicogeno.

Tutto questo concorre a causare il mal di gambe in modo proporzionale alla durata della prestazione anche se un allenamento ben calibrato dovrebbe limitare l'estensione del catabolismo muscolare.

Personalmente non mi sono mai spinto fino a soffrire dolori muscolari per tre o quattro giorni, visto che all'inizio sono sempre stato graduale negli allenamenti e ora il recupero muscolare è effettivo già dal giorno dopo.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: