Basket NBA mercato: Doc Rivers, accordo trovato con i Clippers

Dopo giorni e giorni di trattative, è arrivato l’accordo: Doc Rivers sarà il nuovo allenatore dei Los Angeles Clippers. La formazione californiana ed i Boston Celtics hanno trovato l’intesa nella tarda serata di domenica e, ai biancoverdi, andrà una prima scelta nel Draft 2015, oltre al risparmio di 21 milioni di dollari dei rimanenti tre anni di contratto. Il tecnico riceverà l’identica cifra nella sua nuova squadra, firmando un triennale.

C’è solo un ultimo, ma importante, punto di domanda: l’NBA non ha ancora dato l’ok conclusivo al trasferimento, ma pare ci sia ottimismo, nonostante sia piuttosto rara una trade comprendente anche un allenatore. Se tutto andrà in porto, dunque, Rivers lascerà i Celtics dopo nove anni ed un record di 416 vittorie e 305 sconfitte, con il titolo conquistato nel 2008 e la finale persa nel 2010, sempre contro i Los Angeles Lakers.

Si chiuderà quasi certamente un’era in Massachusetts, visto che sono in partenza anche Kevin Garnett e Paul Pierce. ‘The Big Ticket’ è in trattative sempre con i Clippers, anche se l’accordo dovrà essere separato da quello per il tecnico, mentre il capitano ha ancora un pesante contratto da 15,3 milioni di dollari, che i Celtics vorrebbero eliminare, per cominciare la ricostruzione dopo l’era dei Big Three.

I Clippers, invece, con l’arrivo di Rivers hanno la carta giusta per tentare di convincere Chris Paul a firmare il rinnovo per i prossimi cinque anni, al massimo salariale. Il playmaker è l’uomo attorno a cui ruota tutto il mercato (ed il futuro) della compagine californiana e sarà free agent, il prossimo 1 luglio. Rivers avrà sicuramente voluto delle garanzie e la permanenza del leader del gruppo sarà, quasi certamente, una di esse.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail