Running - Calcolare il peso perduto

Questo post è per gli ansiosi della bilancia (non il segno zodiacale), insomma, quelli che si pesano in continuazione.

Chi corre perde peso, sempre e comunque, e su questo non ci piove. Ma se si vuole sapere di quanto si è effettivamente dimagriti, cioè quanto grasso abbiamo perso con un certo allenamento, mettersi in piedi sulla bilancia subito dopo la seduta è un errore fuorviante.

La maggiore perdita di peso del nostro corpo è dovuta senz'altro alla perdita di liquidi, che avviene con la sudorazione e che può essere molto elevata, facendoci illudere di avere perso finanche a un chilogrammo ovviamente i liquidi vanno reintegrati quanto prima e torneremo a pesare più o meno allo stesso modo.

Per calcolare qual'è il grasso che si perde dopo aver percorso una certa distanza di corsa c'è una formuletta, proposta dall'immancabile Dott. Enrico Arcelli:
Grasso consumato (in grammi) = (km percorsi x kg di peso corporeo) : 20.

Quindi a fronte di un classico allenamento da 10 km, un runner da 75 kg perde all'incirca 37 grammi di grasso. Tutto il peso in meno che ci risulta dopo la nostra bella corsetta, a parte quei 37 grammi, è diviso fra liquidi e glicogeno consumato.

La quantità di glicogeno che i nostri muscoli hanno utilizzato per ricavare l'energia loro necessaria si calcola con una formuletta analoga.
Glicogeno consumato (in grammi) = (km percorsi x kg di peso corporeo) : 9.

Il runner dell'esempio di prima, con 10 km di corsa avrà perso circa 83 grammi, che dovrà reintegrare con un'alimentazione adeguata.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: