Camila Giorgi torna ad allenarsi in Italia. Accordo con la Fit, lascia Miami

La giovane tennista sta curando la tendinite alla spalla destra aiutata dal Prof. Parra.

Molto presto Camila Giorgi lascerà gli Stati Uniti per tornare ad allenarsi in patria. La Federazione italiana tennis ha raggiunto un accordo con lei e con i suoi genitori per cui la giovane atleta classe 1991 originaria di Macerata cambierà radicalmente la sua vita rispetto a come è stata negli ultimi anni lasciando Miami e ricominciando ad allenarsi nel suo Paese.

La notizia è stata diffusa attraverso il sito web ufficiale della Giorgi che, dopo essere stata eliminata da Wimbledon 2013 da Marion Bartoli, è andata a Montecatini a curare la tendinite alla spalla destra che la affligge da tempo e a causa della quale ha annunciato uno stop di un mese dicendo che negli Usa l'hanno curata male e che ogni volta che ricomincia ad allenarsi le torna il dolore alla spalla, per cui ha detto che è inutile giocare tornei in queste condizioni.

Camila Giorgi si sta facendo curare dal dottor Pier Francesco Parra, il medico delle nazionali italiane di Coppa Davis, e proprio questa scelta è stata determinante ai fini della decisione della tennista di tornare definitivamente in Italia.
Il padre di Camila, Sergio, che è argentino, non ha mai voluto stringere una collaborazione con la Fit e in alcuni momenti si era parlato addirittura della possibilità che la ragazza potesse scegliere un'altra cittadinanza, argentina oppure israeliana.
Ma ora è stato proprio Sergio Giorgi ad annunciare con gioia l'accordo con la Fit:

"Abbiamo incontrato la Federazione a Montecatini grazie al Prof. Parra, al quale va il 100% del merito se la situazione si è sbloccata. Nel giro di un paio di mesi contiamo di rientrare. Camila è la più felice, lei ama l’Italia e il suo sogno era quello di ritrasferirsi… anche mia moglie, dal primo giorno, ha sempre sognato di tornare in Italia. Penso che questa situazione possa essere un ulteriore stimolo per Camila, a livello psicologico e di motivazione, vivere e allenarsi nel suo Paese"

Il dottor Parra pensa che Camila sia recuperabile in tre settimane, ora starà qualche giorno a Montecatini, poi andrà a seguire delle sedute di fisioterapia a Tirrenia e a Vicenza, poi altri due giorni a Roma da dove partirà per Miami. Negli Usa seguirà degli esercizi di recupero e poi a fine luglio è previsto il ritorno in campo.

Il programma della Giorgi per ora prevede il torneo di Vancouver, le qualificazioni a Cincinnati, gli US Open, poi Quebec City, torneo dopo il quale, a seconda della classifica che avrà raggiunto (ora è la numero 93 del mondo) , Camila deciderà se fare la tournée asiatica come l'anno scorso oppure andare a giocare ad Albuquerque e a Las Vegas.


Camila Giorgi | Foto Camila Giorgi | Foto Camila Giorgi | Foto Camila Giorgi | Foto Camila Giorgi | Foto  Camila Giorgi | Foto Camila Giorgi | Foto Camila Giorgi | FotoCamila Giorgi | FotoCamila Giorgi | Foto Camila Giorgi | Foto  Camila Giorgi | FotoCamila Giorgi | Foto Camila Giorgi | Foto Camila Giorgi | Foto Camila Giorgi | Foto

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail