Nuoto, Swimming Cup | A Torino Scozzoli vince i 100 rana, bene Magnini e Pellegrini

I Mondiali di nuoto a Barcellona si avvicinano (dal 19 luglio al 4 agosto), ma nel frattempo continuano gli appuntamenti internazionali. I campioni del nuoto si sono dati appuntamento a Milano il 2 luglio e a Torino il 3 luglio per la la Swimming Cup. Nella giornata miilanese la Pellegrini ha invece ceduto solo nel finale dei 50 stile libero a eliminazione, gara vinta dalla danese Jeanette Ottesen Gray, che ha dominato anche i 50 farfalla (26.09) davanti a Ilaria Bianchi (27.41). Filippo Magnini è invece arrivato ultimo nei 50 stile libero, vinti dal russo Sergey Fesikov (22.76) davanti a Luca Dotto (23.10).

Matteo Rivolta ha vinto i 50 farfalla a eliminazione davanti al russo Evgeny Korotyshkin, ed è giunto secondo (53.02) nei 100 farfalla alle spalle del tedesco Steffen Deibler (52.97), fra i favoriti per il Mondiale. Nei 400 stile libero Luca Baggio ha vinto in 3'54.20 davanti a Samuel Pizzetti. Nei 50 rana affermazione del sudafricano Cameron Van Den Burgh (27.92) davanti a Fabio Scozzoli (27.97). A Torino i nuotatori italiani hanno ottenuto grandi risultati.

Spicca la bella prova di Scozzoli sui 100 rana. L'azzurro ha surclassato Cameron Van Der Burgh con il tempo di 1'01"05, mentre il sudafricano ha chiuso con un anonimo settimo posto in 1'03"24. Il romagnolo, però, resta con i piedi per terra: "Cameron non ha gareggiato come doveva, non è un risultato veritiero ai Mondiali di Barcellona ce la giocheremo in tanti, questa era solo una piccola battaglia. So che lui è l'uomo da battere, lo ha dimostrato l'anno scorso e anche ieri a Milano sui 50" .

Federica Pellegrini ha vinto i 200 dorso con il tempo di 2'12"28, poi ha chiuso seconda (29"54) successivamente sui 50 dorso, dietro a Stefania Cartapani. Filippo Magnini ha invece vinto in rimonta in 49"42 i 100 stile libero su Luca Dotto (49"52). Ilaria Bianchi ha chiuso i 100 delfino in 59"26 alle spalle della favorita danese Ottesen, sui 50 invece Matte Rivolta ha fissato il cronometro a 29"70, terzo dietro a Deibler e Korotyshkin.

  • shares
  • Mail