Wimbledon 2013: Bartoli e Lisicki in finale, sconfitte Flipkens e Radwanska

La Bartoli ha vinto nettamente in due set, più complicato il match tra Lisicki e Radwanska.

Saranno Marion Bartoli e Sabine Lisicki le protagoniste della finale femminile di Wimbledon 2013. La francese e la tedesca hanno eliminato in semifinale rispettivamente Kirsten Flipkens e Agnieszka Radwanska.

Netta e meritata la vittoria della Bartoli che torna a disputare la finale di Wimbledon sei anno dopo. Era il 2007 e, allora, la francese sconfisse l’ex numero uno Justine Henin. Il successo di oggi è meno sorprendente.  Inesistente in campo la Flipkens a corto di energie e di gioco dopo un torneo da ricordare. Due set in fotocopia, entrambi con la Bartoli abile a brekkare l’avversaria in avvio e a gestire il vantaggio senza mai subire. 5 Ace, 78% dei punti vinti con la prima, 5 palle break convertite su 7 sono i numeri che certificano il dominio di Marion che, tra pugnetti e scatti ballerini, è arrivata in finale senza mai perdere un set, sfruttando al meglio un tabellone non impossibile (Svitolina, Mchale, Giorgi, Knapp e Stephens).

Più combattuta e incerta la seconda semifinale tra Radwanska e Lisicki.  Inizio equilibrato. Entrambe le contendenti tengono agevolmente il servizio e questa è già una notizia. Il primo allungo è della tedesca sul 3-3. Non riesce il tentativo di rimonta della Radwanska che incassa il 6-4.  La polacca parte male anche nel secondo set e subisce un altro break. Peggio fa la Lisicki che, in pieno controllo della partita, all’improvviso si spegne senza riuscire più a mantenere il servizio. Ne approfitta Agnieszka che si limita a mandare la palla oltre la rete e conquista un rapido 6-2 e trascina la partita al terzo. Il black out della teutonica prosegue. Il servizio diventa un optional mentre gli errori gratuiti proseguono. Il risultato è un altro break subito, il quinto consecutivo che permette a una cinica Radwanska di prosegue nell’allungo, 3-0.  Match nient’affatto esaltante. Altro capovolgimento di fronte. In cinque minuti, la Lisicki riemerge dal baratro e impatta sul 3-3 con tre game di fila e un solo quindici perso. Si gioca punto a punto ma l’equilibrio dura poco. La Lisicki ritrova il suo power tennis, strappa il servizio all’avversaria sul 4-4, va a battere per il match ma si fa rimontare di nuovo, 5-5 eppoi 6-6. Alla fine la Lisicki chiude sul 9-7 e va dritta in finale.

Ecco dunque i risultati delle semifinali

Bartoli b. Flipkens 2-0 (6-1, 6-2)
Lisicki b. Radwanska 2-1 (6-4, 2-6, 9-7)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail