Salto in alto: Bondarenko salta 2,41 e fa tremare il record di Sotomayor (Video)

Dal 1995 nessuno è riuscito a saltare sopra i 2,40.

L'anno scorso, alle Olimpiadi di Londra, ai più sarà sembrato un atleta abbastanza normale, uno da cui difficilmente ci si potrebbe aspettare prestazioni straordinarie. Un anno dopo ritroviamo Bohdan Bondarenko vicino al record del mondo di Javier Sotomayor che resiste da 20 anni.

Il quasi 24enne ucraino all'ottava tappa della Diamond League a Losanna è riuscito a saltare 2,41 m. Nessuno era riuscito ad andare così in alto dal 1995 e colui che ci riuscì era Javier Sotomayor, il re del salto in alto, che detiene il record indoor (2,43) e outdoor (2,45) rispettivamente dal 1993 e dal 1989.
L'atleta cubano è stato in assoluto quello che è riuscito a salire più volte sopra i 2,40, mentre gli atleti arrivati dopo di lui si sono fermati a quella misura: è il caso del russo Vjačeslav Voronin, che i 2,40 li ha raggiunti nel 200, di Mutaz Essa Barshim, atleta del Qatar, che ci è arrivato nel 2013, mentre al coperto sono saliti così in alto lo svedese Stefan Holm nel 2005 e il russo Ivan Uchov nel 2009, che l'anno scorso si è laureato campione olimpico con 2,38.

Bondarenko, invece, a Londra si era fermato a 2,29 m, misura ottenuta con più difficoltà rispetto a Robert Grabarz, Mutaz Essa Barshim e Derek Drouin, arrivati terzi a pari merito dietro Ukhov ed Erik Kynard (2,33). L'ucraino si è dovuto così accontentare di un settimo posto e una prestazione non esaltante.
Finora le sue migliori prestazioni sono stati i 2,30 saltati nel 2011 a Ostrava e i 2,31 nel 2012 nella sua Ucraina.

Ecco però che a Losanna Bondarenko ha tirato l'asso fuori dalla manica riuscendo a saltare 2,41, migliore prestazione dell'anno ovviamente, ma anche degli ultimi diciotto anni!
L'ucraino ha poi tentato di battere il record del mondo facendo mettere l'asticella a 2,46, un centimetro in più del miglior salto di sempre, quello di Sotomayor del 27 luglio 1993 a Salamanca, ma per tutti e tre i tentativi sono risultati vani. Di certo di occasioni per riprovarci ne avrà molte altre e già riuscire a riconfermarsi a questa altezza potrebbe valergli molte medaglie.

Il suo commento è stato semplicemente:

"È difficile capire quello che ho fatto dopo una gara come questa. È semplicemente fantastico"

Oltre a Bondarenko e Sotomayor solo Igor Paklin, ex atleta sovietico, è riuscito a saltare 2,41 nel 1985, mentre lo svedese Patrik Sjöberg nel 1987 era arrivato a 2,42. Tutti gli altri non sono mai andati oltre i 2,40.

Ecco il video del salto da 2,41 m di Bondarenko

  • shares
  • Mail