Running - I meccanismi del dimagrimento

Oltre al consumo di grassi che si ha mentre si corre, e che possiamo calcolare grazie alla formula di Arcelli, ci sono un altro paio di meccanismi che agevolano il dimagrimento del runner.

Il primo trova la sua origine nell'ipotalamo, una regione del cervello dove risiedono due "centri" molto importanti dal punto di vista dei meccanismi del dimagrimento, il "centro della fame" e il "centro della sazietà".

Chi consuma calorie correndo, per un verso ha più fame, e ciò è normale, ma per contro la corsa provoca la formazione di ormoni come le catecolamine che riducono l'appetito; così i centri della fame e della sazietà vengono in un certo modo regolati.

La sedentarietà invece porta quasi sempre a mangiare di più rispetto al proprio fabbisogno calorico, sia per ragioni legate alle tensioni della vita quotidiana sia per una cattiva regolazione dei centri della fame e della sazietà che queste portano.

Il secondo meccanismo invece è legato a sostanze di tipo ormonale, che determinano un aumento dell'attività dell'intestino grazie al quale gli alimenti procedono più velocemente e alcune sostanze non vengono assorbite.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: