Mondiali beach volley 2013: Lupo Nicolai fuori agli ottavi. Xue-Zhang Xi campionesse iridate

Le cinesi Xue-Zhang Xi hanno battuto nella finale femminile le tedesche Borger-Büthe.

Daniele Lupo e Paolo Nicolai non hanno migliorato i precedenti piazzamenti ai Mondiali di beach volley raggiunti dagli altri azzurri nelle precedenti edizioni, ossia il nono posto di Andrea Raffaellei e Maurizio Pimponi a Marsiglia 1999 e di Matteo Martino con lo stesso Nicolai a Roma 2010.

I due azzurri sono stati fermati agli ottavi di finale dagli spagnoli Herrera-Gavira, la loro bestia nera quest'anno perché solo pochi giorni fa li hanno sconfitti anche nella semifinale dei Giochi del Mediterraneo. Gli iberici si sono imposti piuttosto nettamente per 2-0 (21-19, 21-16), ma sono poi stati eliminati ai quarti dai brasiliani Ricardo-Álvaro Filho ancor più nettamente per 2-0 (21-9, 21-18). Le semifinali maschili saranno una tra le due coppie brasiliane Ricardo-Álvaro Filho e i campioni in carica Alison-Emanuel e l'altra tra gli olandesi Brouwer-Meeuwsen e i tedeschi Erdmann-Matysik. Nel 2010 Ricaardo, in coppia con Marcio Araujo, arrivò in finale contro i suoi avversari della semifinale di quest'anno e tra l'altro in coppia con Emanuel Rego è stato campione del mondo a Rio 2003.

Per quanto riguarda le ragazze sono cinesi le nuove campionesse del mondo: la coppia formata da Xue e Zhang Xi si è infatti aggiudicata la medaglia d'oro battendo in finale le tedesche Borger-Büthe per 2-1 (18-21, 21-17, 21-19).

La medaglia di bronzo è invece andata alle brasiliane Lili-Seixas che hanno vinto la finale per il terzo posto contro le americane Ross-Pavlik per 2-0 (21-18, 21-15). Le verdeoro avevano eliminato ai quarti le nostre Marta Menegatti e Greta Cicolari.
Borger e Büthe, invece, ai sedicesimi avevano fato fuori le azzurre Gioria-Giombini ed erano anche state le uniche ad aver battuto Cicolari e Menegatti nella fase a gironi, nella Pool H che avevano superato da prime concedendo solo un set alle italiane e nemmeno uno alle altre due coppie della Pool, ossia le greche Arvaniti-Karagkoun e le thailandesi Radarong-Udomchavee, sconfitte per 2-0 anche da Marta e Greta.

Foto © Fivb

  • shares
  • Mail