Basket NBA: Datome avrà spazio, Belinelli e Bargnani sognano il titolo

L’annuncio di Gigi Datome ai Detroit Pistons è un nuovo riconoscimento per il nostro basket, che mai aveva portato quattro uomini contemporaneamente nell’NBA. E, rispetto alle stagioni scorse, ci saranno anche delle possibilità di vedere un azzurro nella finale o, addirittura, conquistare l’anello. Non toccherà all’ultimo arrivato, visto che la formazione del Michigan è in piena ricostruzione e navigherà nuovamente nelle zone basse della classifica.

Tuttavia, l’ex Virtus Roma avrà la possibilità di avere un po’ di spazio per mettersi in mostra, cosa che avrebbe avuto di meno, se avesse scelto una squadra da playoff. E’ stato uno dei motivi per cui ha scelto i Pistons: potrà inserirsi subito nell’atmosfera NBA, contando anche sulla possibilità di commettere qualche inevitabile errore, senza rischiare di essere immediatamente relegato (e dimenticato) in panchina.

La possibilità più alta di provare a vincere il titolo l’avrà Marco Belinelli. Il bolognese, la cui partecipazione ad Euro 2013 è ancora in dubbio (pare più no che sì), è andato a San Antonio, dai vice campioni NBA, che hanno mantenuto praticamente intatto il nucleo dell’ultima stagione. Ci sarà un anno in più sul groppone dei vari Duncan e Ginobili, ma anche tantissima voglia di rivincita, dopo la beffa nelle finali 2013.

Importante passo avanti anche per Andrea Bargnani: i New York Knicks sono sicuramente una squadra da playoff, con la volontà di provare a lottare per quel titolo, ormai assente da tantissimi anni. Un po’ indecifrabile, invece, la situazione di Danilo Gallinari: oltre all’infortunio, che lo terrà lontano dai campi nei primi mesi della prossima stagione, i suoi Denver Nuggets stanno cambiando moltissimo e saranno tutti da verificare sul parquet.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail