Alinghi: ancora indecisione sulla scelta del timoniere.

A circa quaranta giorni dall'inizio della Coppa America, il team Alinghi è ancora indeciso sulla scelta del timoniere. I candidati sono Ed Baird e Peter Holmberg che si sono alternati al timone dell'imbarcazione durante le prove della Louis Vuitton Cup dando prova di grande professionalità tanto da portare il team alinghi in ottima posizione nella classifica generale.

Ed Baird, nato nel 1958, americano, è il campione del mondo in carica di match race e l’attuale leader sia della classifica mondiale ISAF-Match Race sia dello Swedish Match Tour. Ha vinto con Team New Zealand l’edizione 1995 della Coppa America a San Diego ed è stato skipper di Young America durante la 30ª Coppa America ad Auckland.

Nato sull’Isola di St. Thomas (Isole Vergini) nel 1960, Peter Holmberg ha vinto la medaglia d’argento alle Olimpiadi del 1988 nella classe Finn (unico atleta ad aver vinto una medaglia olimpica per le Isole Vergini). E’ stato il timoniere di Bmw Oracle Racing nell’edizione 2003 della Luis Vuitton Cup e il tattico di Team Dennis Conner nel 2000.

Viste le ottime prestazioni dei due, la dirigenza del team aveva deciso di scegliere il timoniere al termine della sessione invernale degli allenamenti che si è tenuta a Dubai durante i primi due mesi dell'anno. Al termine dell’allenamento però, l’annunciata decisione del nome del timoniere del Louis Vuitton Act 13 è stata rinviata. Il Presidente del Sindacato Ernesto Bertarelli e lo skipper del team Brad Butterworth (presenti anche Grant Simmer direttore generale di Alinghi e Jochen Schuemann, direttore sportivo, ) hanno spiegato durante conferenza stampa, che le regate sono state talmente combattute e così ravvicinate da meritare un’ulteriore analisi e altre regate ancora a Valencia, prima della decisione finale.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: