Tour de France 2013: Christophe Riblon ha vinto la 18a tappa sull'Alpe d'Huez, terzo Moreno Moser!

La diretta della diciottesima tappa del Tour 2013.

Christophe Riblon ha vinto la tappa più bella, la più emozionante, la più seguita e scrive il suo nome su un tornante dell'Alpe d'Huez. C'è un po' di Italia in questa frazione con Moreno Moser che è stato grande protagonista e ha tagliato il traguardo per terzo dietro l'americano Tejay Van Garderen che è stato in testa a lungo ma ha avuto difficoltà nel finale ed è stato superato dal francese trionfatore al traguardo.
Froome, arrivato distrutto al traguardo dopo una crisi di zuccheri, ha chiuso a 3' 17" dal vincitore perdendo più di un minuto di vantaggio in classifica della Maglia Gialla su Quintana. Contador è riuscito a mantenere il secondo posto nella generale.

Sky rischia una multa e una penalità per aver passato gli zuccheri a Porte che poi li ha dati a Froome negli ultimi chilometri. Vedremo se saranno addebitati dei secondi (forse 20) ai due ciclisti o a uno dei due.

Tour de France 2013: foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez
Tour de France 2013: foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez
Tour de France 2013: foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez
Tour de France 2013: foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez

Potete consultare le classifiche che aggiorneremo a breve a questi link

La classifica generale | Maglia Gialla
La classifica a punti | Maglia Verde
La classifica degli scalatori | Maglia a Pois
La classifica dei giovani | Maglia Bianca

17:22 - Il 17° tornante sull'Alpe d'Huez porterà il nome di Christophe Riblon, terzo francese a vincere sull'Alpe Regina dopo Bernard Hinault 27 anni fa e Pierre Rolland nel 2011. Secondo Tejay Van Garderen, terzo il nostro Moreno Moser!!!

17:20 - Il 32enne francese è quasi incredulo, si guarda indietro, ormai ha staccato tutti.

17:19 - Riblon si avvia a concludere da primo questa tappa e a regalare ai francesi la tappa più bella. Van Garderen ha avuto una crisi proprio sul finale. Moser potrebbe arrivare terzo.

17:18 - Incredibile, Riblon ha ripreso e superato Van Garderen, ora va a vincere la tappa il francese!

17:17 - Van Garderen si aggrappa alle sue ultime forze per mantenere un po' di vantaggio su Riblon, ma sono vicinissimi.

17:15 - Van Garderen ora sembra in difficoltà, Riblon invece si è rianimato e ha solo 10" di svantaggio.

17:13 - Riblon sembra in crisi, Quintana intanto ha 16" di vantaggio su Froome.

17:12 - Il Team Sky riceverà una multa perché in salita dai 20 km all'arrivo non si possono passare rifornimenti ai ciclisti, invece hanno dato dei gel energetici a Porte che li ha passati a Froome. Intanto Quintana è fuggito e dietro di lui c'è Rodriguez. Porte e Froome sono un po' più distanti.

17:11 - Pare che il problema di Froome sia una crisi di zuccheri, voleva borracce o gel energetici dall'ammiraglia, è andato a prenderli Porte.

17:10 - Froome ha alzato una mano, forse ha qualche problema, ma non si capisce quale.

17:09 - Richie Porte e Chris Froome hanno appena ricevuto qualche informazione dall'ammiraglia Sky, hanno entrambi messo la mano sull'orecchio dell'auricolare nello stesso momento.

17:06 - Siamo a meno di cinque chilometri all'arrivo, Van Garderen non dovrebbe avere problemi a vincere la tappa.

17:06 - Contador è oltre un minuto dietro il gruppo di Froome.

17:05 - Richie Porte ora ha raggiunto Froome, Quintana e Rodriguez e dà loro il cambio.

17:05 - Van Garderen ha raggiunto il tornante dedicato a Gianni Bugno.

17:03 - Van Garderen ha ora 43" da Riblon, Moser è un po' più indietro, poi a 3' 49" ci sono Froome, Quintana e Rodriguez.

17:01 - Van Garderen ha sempre circa mezzo minuto di vantaggio da Riblon e Moser.

16:58 - Mancano 7 km all'arrivo, Contador è più indietro rispetto a Porte e Valverde.

16:57 - Rodriguez ha raggiunto Quintana e Froome.

16:55 - Il vantaggio di Van Garederen su Moser, Voigt e Riblon è di 25", a 3' 48" ci sono Froome e Quintana, poi a 4' 15" Contador, Kreuziger, Rodriguez e Porte.

16:54 - Sì, Quintana resta a ruota di Froome.

16:52 - Froome si stacca dall'altra decina di corridori che erano con lui e che Porte cerca di tenere sotto controllo. Quintana sembra volerlo seguire.

16:52 - Voigt ha tentato di staccare Moser, ora Riblon è con loro mentre Van Garderen è in vantaggio di circa 15".

16:51 - Froome ha chiesto aiuto a Porte, li seguono pochi altri ciclisti.

16:49 - Parte l'attacco di Chris Froome!

16:47 - A 10 km dall'arrivo il distacco del gruppo è di poco più di cinque minuti.

16:46 - Van Garderen, probabilmente informato dell'azione della Movistar in testa al gruppo, ritenta la fuga accelerando, prova a staccare anche Riblon.

16:45 - Jens Voigt, il più "anziano" del tour, ha raggiunto Moser, il più giovane di tutti (23 anni da compiere a Natale).

16:42 - La distanza di Moser da Riblon e Van Garderen è di soli cento metri. La sua non dovrebbe essere una crisi dunque, ma sta gestendo gli ultimi chilometri.

16:41 - Sono gli uomini della Movistar a guidare il gruppo in questo frangente.

16:41 - Schleck, Poels, Chavanel e Iturralde sono stati ripresi dal gruppo.

16:39 - A 13 km dal traguardo Moser è rimasto indietro rispetto a Riblon e Van Garderen.

16:37 - Contador e Kreuziger ora sono rimasti in fondo al gruppo, lo spagnolo pare abbia chiesto il cambio di bici.

16:34 - Van Garderen ha raggiunto Moser e Riblon.

16:32 - Pierre Rolland intanto si è staccato da Schleck, Poels, Chavanel e Iturralde.

16:31 - L'attacco di Contador e Kreuziger sembra arrivato alla fine, sono stati raggiunti dal gruppo.

16:27 - Van Garderen è a circa mezzo minuto da Moser e Riblon, poi c'è il gruppo Schleck a 6' 19", Contador e Kreuziger a 7' 25" e poi il gruppo Maglia Gialla a 7' 45".

16:23 - Riblon ha ripreso Moser.

16:19 - Dietro Moser Van Garderen, Voigt e Riblon sono a 42", mentre più indietro c'è il gruppo di Rolland, poi Contador con il suo compagno Kreuziger e il gruppo Maglia Gialla con il Team Sky in testa. Dietro tutti i velocisti.

16:18 - Moreno Moser conferma le sue ottime doti di discesista.

16:15 - Parte l'attacco di Contador in discesa! Froome, invece, resta con i suoi compagni.

16:13 - Comincia a piovere.

16:12 - Uscito fuori strada Riblon!!! Ora Moser è da solo al comando, ma deve affrontare la pianura da solo.

16:11 - Siamo a 36 km dall'arrivo, un francese e un italiano guidano la corsa.

16:09 - Moser ha raggiunto Riblon! Van Garderen si è dovuto fermare qualche secondo per il problema alla catena.

16:07 - Van Garderen e Riblon sono a una delle discese più pericolose. L'americano ha avuto un problema al cambio. Per fortuna le strade sono tutte asciutte, non ci sono ancora stati i temuti temporali annunciati nei giorni scorsi.

16:06 - Ora Moser è con Jens Voigt a 16" dai due fuggitivi.

16:05 - Ryder Hesjedal tenta un attacco in testa al gruppo.

16:03 - Il Team Sky guida il gruppo, intanto davanti lo svantaggio di Moser rispetto a Van Garderen e Riblon è di 8".

16:01 - Ora in discesa Moser sta restando leggermente indietro rispetto a Riblon e Van Garderen.

15:58 - Ora i battistrada sono in una zona senza tifosi, concentrati tutti sull'Alpe d'Huez da dove ripasseranno per il finale.

15:55 - Dietro i tre battistrada ci sono Jens Voigt a 55", poi Thomas Danielson a 1' 30", Arnold Jeannesson un po' più indietro, poi Schleck, Nieve Iturralde, Rolland e Poels a 7' 16, il gruppo Maglia Gialla a 8' 20", indietro altri 18 corridori tra cui Evans, Sagan, Cavendish, Greipel.

15:53 - Il distacco di Moser, Van Garderen e Riblon è di 7' 30" rispetto al gruppo. Con Froome ci sono i suoi compagni Lopez, Kennaugh e Porte.

15:48 - Questo il risultato sul Gpm dell'Alpe d'Huez


    1. Moser (CAN) 25pts
    2. Riblon (ALM) 20pts
    3. Van Garderen (BMC) 16pts
    4. Voigt (RTL) 14pts - at 55"
    5. Danielson (GRS) 12pts - at 1'30"
    6. Jeannesson (FDJ) 10pts - at 1'40"
    7. Boom (BEL) 8pts - at 2'15"

15:45 - Andy Schleck sta tentando un attacco da solo come ai tempi d'oro, intanto Moser ha raggiunto Van Garderen!

15:43 - Riassumendo la situazione finora, in testa c'è Van Garderen, distaccati di circa 25" ci sono Riblon e Moser, ma l'italiano sta staccando il ciclista dell'Ag2r La Mondiale.

15:41 - Anche Talansky tenta l'attacco. Per il gruppo è molto difficile muoversi con tutta quella gente.

15:37 - Moreno Moser ha ripreso Roblon ed è a 25" da Van Garderen!

15:36 - Voekler aveva tentato lo scatto, ma ora è arrivato Pierre Rolland che lo ha superato e gli ha anche detto qualcosa. Rolland è stato l'ultimo a vincere sull'Alpe d'Huez nel 2011 e il secondo francese dopo Hinault.

15:35 - Il distacco di Van Garderen dal gruppo è di oltre 8 minuti.

15:33 - Riblon ha dato uno spintone a un tifoso che gli era arrivato troppo vicino.

15:32 - Su alcuni tornanti i ciclisti fanno addirittura fatica a vedere la strada per quanta gente c'è, con bandiere di ogni tipo.

15:30 - Van Garderen sta passando dal tornante dedicato agli olandesi (l'Alpe d'Huez è anche detta Dutch Mountain) e lui è di origine orange, ma di passaporto americano (e si allena in Italia).

15:29 - Riblon è il primo inseguitore di Van Garderen, ma è a circa 20" di distacco.

15:27 - Davvero impressionante la presenza di pubblico sui tornanti. Circola il numero di addirittura mezzo milione di persona in totale...

15:25 - Stanno man mano perdendo terreno anche tutti i protagonisti della fuga iniziale. Van Garderen invece prosegue imperterrito

15:24 - Intanto il gruppo ha ripreso Paulinho.

15:23 - Si sono già staccati i velocisti, Cavenndish tra i primi a rimanere dietro, ora anche Sagan e i suoi compagni

15:22 - Già iniziata la serie dei 21 tornanti, il primo è dedicato a Fausto Coppi, che per primo vinse sull'Alpe d'Huez.

15:19 - Rispetto al gruppo della Maglia Gialla, Van Garderen ha un vantaggio di 7' 45".

15:17 - Intanto dietro Roche è stato raggiungo dal gruppo e il vantaggio di Paulinho è di meno di un minuto.

15:16 - Riblon è l'unico che ha cercato di tenere il ritmo di Van Garderen che tenta l'impresa su questa leggendaria montagna. Si sono staccati tutti gli altri.

15:15 - Van Garderen tenta lo scatto, circondato da tantissime persone. Sui tornanti dell'Alpe d'Huez ci sono, lungo tutta la lunghezza, centinaia di migliaia di persone.

15:14 - Ora anche il gruppo inizia la prima scalata dell'Alpe d'Huez.

15:12 - Lo spint del gruppo se l'è aggiudicato André Greipel che prende dunque quattro punti, mentre a Peter Sagan, secondo, ne vanno tre. Quindi questa è la classifica del traguardo volante:


    1. Boom (BEL) 20pts
    2. Chavanel (OPQ) 17pts
    3. Ribon (ALM) 15pts
    4. Moser (CAN) 13pts
    5. Van Garderen (BMC) 11pts
    6. Danielson (GRS) 10pts
    7. Voigt (RTL) 9pts
    8. Amador (MOV) 8pts
    9. Jeannesson (FDJ) 7pts
    10. Paulinho (TST) 6pts
    11. Rochie (TST) 5pts
    12. Greipel (LTB) 4pts
    13. Sagan (CAN) 3pts
    14. Sabatini (CAN) 2pts
    15. Bondar (CAN) 1pt

15:07 - Lars Boom si è aggiudicato lo sprint di Bourg d'Oisans e prende 20 punti.

15:05 - Chavanel, Moser, Van Garderen, Boom e Riblon stanno iniziando l'ascesa dell'Alpe d'Huez e si sono staccati dagli altri quattro compagni di fuga.

15:02 - Dietro i nove in fuga, che ora si stanno un po' frazionando, ci sono due inseguitori, Paulinho e Nicolas Roche del Team Saxo Tinkoff di Alberto Contador. Il distacco tra questi due gruppetti è di 5' 45", mentre il gruppo della Maglia Gialla è a 8' 20".

14:55 - Comincia la nostra diretta della diciottesima tappa del Tour de France, in fuga ci sono nove uomini: Moreno Moser della Cannondale, Tejay Van Garderen della BMC, Arnold Jeannesson della FDJ, Lars Boom del Team Blanco, Tom Danielson della Garmin Sharp, Andrey Amador Bipkazakova della Movistar, Sylvain Chavanel dell'Omega Pharma Quik Step, Jens Voigt della RadioShack Leopard e Christophe Riblon dell'Ag2r La Mondiale.

Tour 2013: 18a tappa Gap-Alpe d'Huez in diretta


Arriva oggi la tappa più attesa del Tour de France 2013, sperando che il maltempo non la rovini. Se tutto procederà come da programma ci sarà due volte la scalata dell'Alpe d'Huez, l'Alpe Regina che è comparsa per la prima volta alla Grande Boucle nel 1952 quando a vincere fu Fausto Coppi.

Nella storia del Tour sono cinque i corridori che sono riusciti a trionfare due volte su questa cima, gli olandesi Hennie Kuiper (1977 e 1988), Joop Zoetmelk (1976 e 1979) e Peter Winnen (1981 e 1983), i nostri Gianni Bugno (1990 e 1991) e Marco Pantani (1995 e 1997) e poi Lance Armstrong (2001 e 2004, vittorie poi cancellate per doping). In totale è stata affrontata 27 volte ed è conosciuta anche come Dutch Mountain, proprio per le tante vittorie olandesi tra la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80.

L'ultima volta che c'è stato l'arrivo sull'Alpe d'Huez ha vinto Pierre Rolland, nel 2011, l'anno in cui si aggiudicò la Maglia Bianca di miglior giovane. Il francese riuscì a staccare negli ultimi chilometri Alberto Contador e Samuel Sánchez. Inutile dire che oggi i francesi sognano una vittoria di tappa di un loro connazionale, magari di nuovo di Rolland, che però dovrà vedersela con chi finora ha dimostrato di essere molto più in forma di lui: Chris Froome prima di tutti, Alberto Contador che non vuole mollare, Purito Rodriguez e Alejandro Valverde (tutti autori ieri di una buona crono), ma anche Nairo Quintana, che vuole ipotecare la Maglia Bianca, Jakob Fuglsang e Bauke Mollema che ieri hanno perso un po' di terreno.

Il percorso prevede subito due Gran premi della montagna di seconda categoria e uno di terza nei primi cento chilometri, si tratta del Col de Manse, che viene affrontato al km 13 dal versante opposto rispetto a due giorni fa, con una salita lunga 6,6 km e una pendenza media del 6%, la Rampe du Motty al km 45, lunga 2,4 km all'8%, e poi, al km 95, il Col d'Ornon, un'ascesa di 5 km al 7% di pendenza media.

Al km 108 ci sarà lo sprint intermedio di Bourg D'Oisans, poi arriva la prima scalata dell'Alpe d'Huez, dal versante più difficile al km 122,5, un'ascesa di 12,3 km all'8,4% di pendenza media. Questa cima è fuori categoria (in passato era di prima ) e dopo ci sarà un altro Gpm di seconda categoria, il Col de Sarenne, di 3 km di lunghezza a una pendenza media del 7,8%). Infine il traguardo di nuovo sull'Alpe d'Huez, per una lunghezza di 13,8 km all'8,1% di pendenza media.

Ma non sono solo le salite a fare paura. Anche le discese sono molto temute dai ciclisti, forse anche di più delle ascese perché sono molto tecniche e la pioggia le renderà ancora più insidiose. Se i temporali saranno troppo intensi, la tappa sarà accorciata e l'Alpe d'Huez sarà affrontata una volta soltanto.

Tour de France 2013: le foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez


Tour de France 2013: foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez
Tour de France 2013: foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez
Tour de France 2013: foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez
Tour de France 2013: foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez
Tour de France 2013: foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez
Tour de France 2013: foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez
Tour de France 2013: foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez
Tour de France 2013: foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez
Tour de France 2013: foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez
Tour de France 2013: foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez
Tour de France 2013: foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez
Tour de France 2013: foto della 18a tappa sull'Alpe d'Huez
  • shares
  • Mail