Tour de France 2013: quelle che vogliono una "palpatina" da Peter Sagan

Due ragazze hanno esposto uno striscione per il campione slovacco durante la crono.

Peter Sagan si rende spesso protagonista di episodi divertenti. È uno dei ciclisti più amati, non solo nella sua Slovacchia, anche per la sua simpatia, oltre che per l'indiscutibile talento. In molti ricorderanno la "palpatina" data a una miss di nome Maya sul podio del Giro delle Fiandre, quando arrivò secondo alle spalle di Fabian Cancellara.

Per una scommessa con un amico che era sotto il palco pronto a fotografarlo, Peter fece la mano morta per scherzo a Maya, una delle miss che nel frattempo stava premiando Cancellara con il solito bacio sulla guancia.

Per questo scherzetto il 23enne di Zilina si è dovuto scusare perché attaccato da più parti. Tutte le femministe contro di lui (ma non dovrebbero essere contro chi mette le miss sul palco?) tanto che Peter ha dovuto chiedere scusa con un video attraverso Facebook e Twitter e qualche giorno dopo ha portato dei fiori a Maya prima della partenza della Freccia del Brabante (che poi ha anche vinto), e pare che dopo ci sia stata anche una cena…

Probabilmente Maya non se l'è nemmeno presa più di tanto, anche perché raramente una miss viene messa tanto in luce, generalmente dopo i due secondi della premiazione non si parla più delle ragazze che hanno baciato il vincitore, invece quella volta è stata al centro dell'attenzione per una settimana e ancora ogni tanto se ne parla.

Quell'episodio ha ancora degli strascichi, sempre molto simpatici e giocosi. Ieri, infatti, durante la crono, quando è toccato a Peter Sagan percorrere la frazione da Embrun a Chorges, due tifose (molto meno avvenenti di Maya, dobbiamo dirlo…) hanno esposto uno striscione con su scritto "Peter you can touch my ass if you want" cioè "Peter puoi toccarmi il sedere se vuoi", lasciando intendere che loro non farebbero alcuna opposizione e, anzi, se ne vanterebbero pure.

Ecco le simpatiche tifose nel tweet di Ciro Scognamiglio della Gazzetta dello Sport


 

Sicuramente Sagan l'avrà presa a ridere come suo solito, anche perché è abituato a firmare autografi nei "posti" più impensati e, per la cronaca, esiste anche un gruppo su Facebook che si chiama "I want my ass get touched by Peter Sagan". Il campione slovacco (ma ormai italiano di adozione) con i suoi scherzi e la sua risatina alla fine di quasi ogni frase durante le interviste (tranne quando è imbronciato) porta allegria ovunque vada e lo confermano i suoi compagni di squadra, i tecnici e perfino l'autista della Cannondale in questo video













© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail