Mondiali di nuoto 2013 Barcellona, pallanuoto: Setterosa ok, ora c'è la Grecia

Il Setterosa chiude con un sorriso il girone eliminatorio, superando per 13-5 il Brasile ed ora affronterà la Grecia (sabato, ore 21.30) negli ottavi di finale. Non hanno avuto grossi problemi le azzurre a regolare le sudamericane, decisamente inferiori tecnicamente ed atleticamente alle nostre ragazze, riprendendo la marcia, dopo il ko con l'Ungheria. Il test non è stato particolarmente probante, ma basterà attendere un paio di giorni per avere risposte importanti: battere le campionesse in carica rilancerebbe le ambizioni di podio, altrimenti si torna a casa.

Escludendo la rete iniziale di Zablith, nel primo attacco brasiliano, l'Italia è sempre stata al comando del match, pareggiando e sorpassando con la doppietta di Bianconi nel primo quarto. Dopo qualche indecisione di troppo in attacco, per una squadra ancora stordita dalla botta di due giorni fa, il Setterosa riesce finalmente a sbarazzarsi delle sudamericane, con la tripletta di Garibotti, la doppietta di Emmolo e la rete di Palmieri, portandosi a +7 (8-1) già sul finire del secondo quarto. Nella ripresa, il distacco si dilata ancora maggiormente fino al +9, prima di una nuova disattenzione nei secondi finali.

Le azzurre hanno così chiuso il girone al secondo posto ed ora inizieranno il loro cammino nel tabellone ad eliminazione diretta contro la Grecia. Un'ottavo di finale decisamente ostico, visto che si tratta delle campionesse iridate in carica, ma era prevedibile, dopo il ko con l'Ungheria. Tuttavia, le elleniche portano buoni ricordi per il Setterosa: innanzitutto per il trionfo olimpico di Atene 2004, mentre più recente è stato il successo nella finale degli Europei 2012 ad Eindhoven. Speriamo in un replay, in una sfida che è senza ritorno.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail