Basket | Europei 2013: intervista a Datome: “Ricreiamo l’entusiasmo del 2012”

Gigi Datome è uno degli uomini più attesi in Nazionale, dopo la grande stagione con Roma da MVP del campionato e la firma con i Detroit Pistons. L’ex giocatore dei capitolini è già stato uno dei cardini dell’Italia 2012, quando gli azzurri hanno conquistato la qualificazione agli Europei 2013, vincendo otto gare su otto. Outdoorblog l’ha intervistato, per parlare della nuova squadra di Pianigiani e del prossimo sbarco negli Stati Uniti.

Via all’avventura in Nazionale, questa volta però da giocatore NBA
Da futuro giocatore NBA. Ho firmato il contratto, ma ancora non ho fatto niente e quindi mi porto più dentro l’esperienza di quest’anno a Roma, che mi ha aiutato tanto a crescere”.

Cosa ti aspetti da questa esperienza azzurra?
Ricreare, con i miei compagni di squadra, l’entusiasmo della scorsa estate per raggiungere obiettivi magari al di là delle nostre potenzialità, sarebbe bellissimo. Il livello si alza, dobbiamo alzare anche il nostro livello di performance”.

Gallinari è assente per infortunio, tornano Belinelli e Bargnani. Cosa cambia?
Tanto, perché Gallo è insostituibile, sia in campo che umanamente, a livello di leadership. Ci sono Bargnani e Belinelli in più, che aiutano, sono due grandissimi giocatori. Sta a noi metterci a disposizione e capire quali sono i nuovi equilibri. L’importante è giocare come l’anno scorso: aiutarsi, volersi far aiutare dai compagni, per essere una squadra divertente e per superare le proprie possibilità”.

Fare gruppo è, dunque, la prima cosa fondamentale, per poter poi ottenere buoni risultati?
Assolutamente, oltre a lavorare con dedizione e con la voglia di far fatica e sacrificarsi. Poi le cose arrivano di conseguenza”.

Il presidente Petrucci ha detto ‘Se ci crediamo, non dobbiamo porre limiti agli obiettivi’. Cosa ne pensi?
Sicuramente. Il primo obiettivo deve passare il turno, perché si tratta di un girone davvero tosto. Dobbiamo ragionare partita dopo partita”.

Dopo gli Europei, inizierà l’avventura NBA con i Detroit Pistons. Cosa ti aspetti?
E’ un mondo che non conosco, mi metterò a disposizione con tutto il mio entusiasmo ed il mio amore per il gioco. Voglio vivere questa esperienza liberamente, ma con grande voglia, cercando di contribuire ai risultati della squadra. Sarebbe un primo grande obiettivo”.

Cosa hai provato a firmare il contratto, davanti ad una leggenda come Joe Dumars?
A parte il contratto, è stato lui che mi ha voluto e mi ha detto che secondo lui farò bene. Questo mi dà fiducia ed entusiasmo per andare lì e rimettermi in gioco in un mondo che non conosco, però con grande ambizione”.

Foto Alessia Doniselli

  • shares
  • Mail