Mondiali di Nuoto 2013 Barcellona, risultati 2 agosto: Federica Pellegrini non va in finale dei 200 dorso

Bravissimi Martina De Memme, che si è qualificata alla finale degli 800 stile libero, e Matteo Rivolta, in finale dei 100 delfino uomini.

Federica Pellegrini non va in finale dei 200 dorso per 13 centesimi. L'azzurra paga le risorse fisiche e mentali spese nei giorni scorsi per i 200 stile libero e non arriva all'ultimo atto della gara che aveva preparato con più attenzione quest'anno, ma può consolarsi con l'argento a sorpresa preso nei 200 stile che però è la sua vera specialità.

Con un tempo di 2'09"97 (migliorato di 7 decimi scarsi rispetto a stamattina), Federica è arrivata quinta nella sua semifinale e nona nella classifica finale, restando dunque fuori dalle otto che domani disputeranno la finale. Il miglior tempo è stato ancora una volta del "missile" statunitense Missy Franklin (2'06"97) che è decisamente la donna simbolo di questo Mondiale. L'ottavo tempo è quello della canadese Sinead Russell (2'09"84).
La Pellegrini torna in acqua domenica per la staffetta dei 4x100 misti dopo un meritato giorno di riposo.

Ecco che cosa ha detto Federica Pellegrini ai microfoni di RaiSport dopo la sua gara:

"Non ho proprio più gambe, sono arrivata sfinita. Quest'anno l'allenamento è stato quello che è stato, ho spinto con tutto quello che avevo nei 200 stile e adesso non mi era rimasto più niente. Spero di recuperare tutto domani per fare almeno una buona staffetta. Sono contenta così, non è facile abituarsi al dorso, soprattutto in questi palazzetti così grandi, vedi lo schermo, la telecamera, io sono abituata alla riga nera, ma sono contenta, sapevo che questo era il prezzo da pagare per lo sforzo fatto nei 200 stile"

Mondiali Nuoto 2013: Matteo Rivolta in finale dei 100 delfino


Matteo Rivolta

ha superato le semifinali dei 100 delfino maschili migliorando il suo tempo e dunque anche il record italiano, portandolo a 51"64 che gli è valso il quinto posto nella sua batteria e il sesto in totale tra le due semifinali. Il miglior tempo è stato di Ryan Lochte che ha nuotato in 51"48, secondo Chad Le Clos in 51"52. Domani la finale.

Ecco che cosa ha detto Matteo Rivolta:

"Soddisfatto a metà perché faccio la finale, ma faccio errori da esordiente, all'arrivo ho perso decimi, devo stare più attento perché a questi livelli gli errori si pagano purtroppo.Oggi pomeriggio ero più tranquillo di stamattina, perché stamattina erano quattro giorni che non gareggiavo. Domani dovrò essere concertato e stare attento a questi errori che dovrò correggere"

Mondiali Nuoto 2013: Silvia Di Pietro fuori dalla finale dei 50 delfino


Silvia Di Pietro

non è riuscita a qualificarsi alla finale dei 50 delfino donne. In semifinale ha ottenuto il sesto tempo delle sua batteria e il dodicesimo in totale nuotando in 26"35. Il miglior tempo per ora è della danese Jeanette Ottesen Gray (25"50).

Ecco le dichiarazioni di Silvia dopo la sua gara:

"Quest'anno il delfino l'ho lasciato un po' da parte, quindi non potevo sperare in chissà quale risultato, però la finale sarebbe stato un sogno. Pensavo di poter fare meglio di questo tempo, però va bene lo stesso"

Mondiali Nuoto 2013: Usa oro nella staffetta 4x200 maschile


Gli Stati Uniti hanno vinto l'oro nella staffetta 4x200 maschile con un tempo totale di 7'01"72 registrato da Conor Dwyer, Ryan Lochte, Charles Gipson Houchin e Ricky Bekens. Argento alla Russia (7'03"92), bronzo alla Cina (7'04"74).

Mondiali Nuoto 2013: Daniel Gyurta oro nei 200 rana


L'ungherese Daniel Gyurta si conferma padrone dei 200 rana vincendo l'oro in 2'07"23 davanti al tedesco Marco Koch (+1"31) e al finlandese Matti Mattsson (+1'72").

Mondiali Nuoto 2013: Yulia Efimova oro nei 200 rana


La russa Yulia Efimova ha vinto la finale dei 200 rana femminili beffando la neo-primatista mondiale Rikke Moller Pederson. La nuova campionessa del mondo ha nuotato in 2'19"41, mentre la danese ha tardato 0"67. Bronzo per l'americana Micah Lawrence (+2"96).

Mondiali Nuoto 2013: Ryan Lochte oro nei 200 dorso


Il fuoriclasse statunitense Ryan Lochte ha conquistato il suo 14° oro mondiale nella finale dei 200 dorso maschile con un tempo di 1'53"79. Dietro di lui il polacco Radoslaw Kaweki che ha fissato il nuovo record europeo a 1'54"24. Bronzo all'altro americano Tyaler Clary che ha ottenuto un crono di 1'54"64.

Mondiali Nuoto 2013: Cate Campbell oro nei 100 stile libero donne


L'australiana Cate Campbell ha vinto l'oro dei 100 stile libero femminili con un tempo di 52"34, mentre l'argento è andato alla svedese Sarah Sjostrom (52"89) e il bronzo all'olandese Ranomi Kromowidjojo (53"42).

Cate Campbell ha dedicato la vittoria alla sua famiglia che l'ha sostenuta in un periodo particolarmente difficile che ha dovuto affrontare. L'Australia, nonostante questo Mondiale non sia all'altezza di quelli del passato in cui era tra i dominatori nel medagliere, ha conquistato entrambe le gare regine, quella maschile con James Magnussen e quella femminile, appunto, con Cate Campbell.

Mondiali Nuoto 2013: Federica Pellegrini in semifinale dei 200 dorso














Nel pomeriggio gli azzurri in gara saranno: Federica Pellegrini nella semifinale dei 200 dorso donne, Matteo Rivolta nella semifinale dei 100 delfino uomini, Silvia Di Pietro nella semifinale dei 50 farfalla donne. Qui trovate tutto il programma del 2 agosto.

Non delude le aspettative Federica Pellegrini nemmeno nei 200 dorso, con un tempo di 2'10"65 la campionessa si qualifica alla semifinale con il 3° tempo della sua batteria e il 10° in totale. Non ha voluto sforzarsi troppo visto che deve ancora recuperare dagli sforzi dei giorni scorsi fatti per i 200 stile libero individuali e per la staffetta. Deve però migliorare molto nel pomeriggio per poter accedere alla finale, la sua qualificazione non è scontata.

Il miglior tempo è stato quello della fortissima statunitense Missy Franklin che ha nuotato in 2'07"57.

Ecco le dichiarazioni di Federica Pellegrini ai microfoni di RaiSport dove è apparsa molto tranquilla:

"Stamattina sono contenta perché l'obiettivo era di fare 2"11 per passare al pelo, quindi va bene, ragioniamo passo per passo. Logico che senza nemmeno mezza giornata di riposo è dura, ma se riesco a entrare in finale sabato posso riposarmi prima dell'ultima gara. Io sono sinceramente soddisfatta di questo tempo, perché non l'ho mai nuotato di mattina, le sensazioni in acqua non erano malissimo, sto recuperando le energie dei 200 stile libero. Nel pomeriggio bisognerà tirare tantissimo"

Mondiali Nuoto 2013: Martina De Memme in finale degli 800 stile libero


Ottimo risultato per Martina De Memme che ha conquistato l'accesso alla finale degli 800 stile libero femminile grazie a un'ottima prestazione. Nuotando in 8'26"95 l'azzurra è arrivata terza nella sua batteria e sesta in totale. Una qualificazione inaspettata, ma piacevolissima. La migliore in batteria è stata l'americana Katie Ledecky che ha nuotato in 8'20"65.

Ecco che cosa ha detto Martina De Memme:

"Sono stanca ma sono contenta, stamattina mi sono alzata maluccio per le conseguenze della staffetta 4x200 di ieri. In camera di chiamata ho cercato di raccogliere tutte le forze. Avevo la Pinto di fianco e agli ultimi 50 l'ho voluta battere. Sono proprio contenta, un ottimo mondiale per me. Per me questa è la ciliegina sulla torta, darò tutto in finale sperando di fare una bella figura"

Mondiali Nuoto 2013: Matteo Rivolta in semifinale dei 100 delfino


Nei 100 delfino uomini Matteo Rivolta ha ottenuto la qualificazione alla semifinale di oggi pomeriggio. Il suo tempo di 52" netti è il terzo della sua batteria e il quinto in totale. Il migliore è stato Evgeny Korotyshkin con 51"55.

Ecco le parole di Matteo Rivolta dopo la sua prestazione:

"Sì, mi sono reso conto che la nuotata non era morbida come al solito ancora prima di guardare il tempo. La mattina sto facendo fatica a trovare la fluidità giusta. Pensavo di fare qualcosa di meno, però avere la possibilità di nuotare di nuovo nel pomeriggio va benissimo. Sicuramente è stato difficile stare fermo quattro giorni e mezzo dopo i 50, però non voglio scuse, va bene così, nel pomeriggio andrà sicuramente meglio, anche se dovrò stare attento più a me stesso che agli altri"

Mondiali Nuoto 2013: staffetta 4x200 sl maschile fuori dalla finale


I ragazzi della staffetta 4x200 stile libero maschile non sono riusciti a qualificarsi alla finale. Il tempo totale degli azzurri è stato di 7'13"60, il quinto della propria batteria dietro Usa, Giappone, Cina e Australia, il decimo in totale. Anche gli australiani, tuttavia sono stati eliminati, mentre quello degli americani è il migliore in assoluto in 7'08"60.

Gli azzurri hanno nuotato con i seguenti tempi: Alex Di Giorgio in prima frazione in 1'48"60, Marco Belotti in seconda in 1'47"93, Damiano Lestingi in 1'48"83 in terza, Filippo Magnini in quarta in 1'48"24.

Ecco le parole degli azzurri dopo la loro prova e in particolare quelle di Magnini che fa un bilancio del suo Mondiale.

Damiano Lestingi:

"Ce l'abbiamo messa tutta, non possiamo recriminare nulla, siamo stati sfortunati, non ci aspettavamo che andassero così forte gli altri"

Marco Belotti:

"Secondo me potevamo entrare per 2/10, è andata così"

Alex Di Giorgio:

"Io il mio ce l'ho messo, non è bastato, per la staffetta purtroppo mi dispiace, l'anno prossimo cercheremo di fare meglio"

Filippo Magnini:

"Non era facile entrare a 7'13" al mattino, è rimasta fuori anche l'Australia che in teoria era da podio. Forse questo tempo al mattino non l'abbiamo mai nuotato ultimamente, possiamo essere soddisfatti. In questa gara comunque mi sono divertito, sono riuscito a nuotare bene, sono rimasto in contatto con gli avversari. Ovvio che in generale non sono soddisfatto dei tempi che ho fatto, se avessi ripetuto quelli di dicembre sarei entrato in finale. Ora ne parlerò con i miei allenatori, vedremo. Forse le cose che ho cambiato quest'anno non hanno funzionato. Non voglio fare altri anni in cui fatico così tanti anni ad allenarmi senza poi avere risultati. Devo cercare di fare un po' come ha fatto Federica, che ha trovato la sua tranquillità"

Le parole di Filippo Magnini sanno un po' di divorzio da Philippe Lucas, l'allenatore che aveva scelto insieme a Federica Pellegrini, ma che evidentemente non va bene per lui quando va bene per lei.

Mondiali Nuoto 2013: Dotto e Orsi fuori alle batterie dei 50 stile


Bruttissime prestazioni stamattina per i due azzurri che hanno nuotato nelle batterie dei 50 metri stile libero. Luca Dotto, vice-campione uscente in questa specialità, ha ottenuto un tempo di 22"45 e Marco Orsi di 22"61.

Tempi pessimi che ovviamente non consentono agli azzurri di qualificarsi per le semifinali di oggi pomeriggio perché serviva scendere sotto i 22"25, tempi alla portata dei due italiani.
Orsi è arrivato ottavo su dieci nella sua batteria, 23° in totale, mentre Dotto è arrivato 21°, sesto nella batteria, la stessa in cui c'erano il campione del mondo Cesar Cielo (21"76) e il campione olimpico Florent Manaudou (21"72) che hanno ottenuto i due crono migliori.

Le parole di Marco Orsi dopo la gara:

"Prendevo acqua, non mi sentivo bene in acqua. Stamattina mi sono svegliato un po' strano. Il tempo che ho fatto non si può guardare. Mi dispiace!"

Ecco che cosa ha detto un delusissimo Luca Dotto:

"Non saprei nemmeno giustificare questa mia brutta prova, proprio brutta. Così male non so proprio perché. Non ho idea, è veramente strano. Sono riuscito a nuotare molto meno anche nei periodi in cui ero carico di lavoro, non so proprio da dove è uscita questa prestazione"

Mondiali Nuoto 2013: Silvia Di Pietro in semifinale dei 50 farfalla


Nei 50 farfalla femminili una italiana su due passa in semifinale. Ilaria Bianchi, specializzata nei 100, con un tempo di 26"63 non ce la fa a passare il turno, mentre Silvia Di Pietro con 26"31 sì con l'ottavo crono, ex aequo con l'olandese Jeanette Ottesen Gray. La migliore è stata la danese Jeanette Ottesen Gray con 25"69.

Le dichiarazioni di Ilaria Bianchi a RaiSport dopo la sua prova:

"Per ora è il mio migliore in un 50 da solo per quest'anno, anche se nel passaggio dei 100 ho fatto meglio"

Ed ecco che cosa ha detto Silvia Di Pietro:

"Sono contenta, anche se ho sbagliato il tuffo, come sempre, e l'arrivo. Devo cercare di stare di meno sul blocco perché lo start lunghissimo mi logora. Le sensazioni sono buone, spero di fare una buona gara"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail