Mondiali di Nuoto 2013 Barcellona, risultati 3 agosto: Matteo Rivolta settimo nei 100 delfino, oro a Le Clos

Martina De Memme ottava negli 800 stile libero vinti da Katie Ledecki che ha anche fissato il nuovo record del mondo.

Matteo Rivolta si è classificato al settimo posto nella finale mondiale con un tempo di 51"58, ma la sua prestazione è stata buona, anche se non all'altezza del record italiano che lui stesso ha migliorato ieri. Ha nuotato solo sette centesimi più lento del campionissimo Ryan Lochte, arrivato sesto. Questa esperienza servirà sicuramente nella costruzione di Rivolta come atleta.

L'oro è andato al fuoriclasse sudafricano Chad Le Clos, 51"06 il suo tempo. Argento all'ungherese Laszlo Cseh (nona medaglia mondiale per lui), che ha tardato 39 centesimi, mentre il bronzo va al polacco Konrad Czerniak (+0"40).

Ecco cosa ha detto Matteo Rivolta:

"Il passaggio è stato buono, ma alla fine non ce la facevo più, oggi purtroppo più di così non ce la facevo. In realtà il tempo era alla mia portata, ma ho dato il 100%, oggi è andata così, pazienza. La mia promessa è di arrivare prima o poi su quel podio mondiale"

Mondiali Nuoto 2013: Martina De Memme ottava negli 800, per Katie Ledecki oro e record


Katie Ledecki

ha vinto l'oro negli 800 stile libero femminili e ha anche migliorato il record del mondo fissandolo su 8' 13" 86. Dietro di lei è arrivata la danese Lotte Friis, in ritardo di 2" 46, bronzo per la neozelandese Lauren Boyle che con 8' 18" 58 ha ottenuto il record oceanico.

L'italiana Martina De Memme è arrivata ultima in notevole ritardo: 8' 37" 29 il suo tempo, in ritardo di 23" 43 rispetto alla Ledecki. Dopo la gara ha spiegato ai microfoni di RaiSport che di meglio oggi proprio non riusciva a fare:

"Ho sparato tutte le cartucce, ho messo tutto in questa gara, dopo pranzo mi sentivo proprio stanca, sono andata a letto e mi sentivo più stanca di prima. Mi dispiace aver fatto questa figura un po' barbina. Però ci ho messo tutto quello che avevo"

Mondiali Nuoto 2013: Ruta Meilutyte record del mondo anche nei 50 rana


Nelle semifinali dei 50 rana femminili Ruta Meilutyte ha battuto il record del mondo fissando il cronometro su 29"48. Quindi è durato solo poche ore il record di stamattina della russa Yuliya Efimova (29"78). Quest'ultima nello scontro diretto in vasca oggi pomeriggio è arrivata seconda in 29"88. La Meilutyte ha battuto il record anche nei 100 rana, di nuovo in semifinale.

Mondiali Nuoto 2013: Missy Franklin oro anche nei 200 dorso


Quinto oro per l'americana Melissa Franklin che oggi si è imposta facilmente davanti a tutte nella finale dei 200 dorso in 2'04"76, nuovo record dei campionati mondiali. Nonostante questo la nuotatrice non ha raggiunto un altro dei suoi obiettivi: quello di fare un record del mondo. L'argento è andato all'australiana Belinda Hocking (+1"90), il bronzo alla canadese Hilary Caldwell (+2"04).

Mondiali Nuoto 2013: Cesar Cielo campione nei 50 stile libero


Il brasiliano Cesar Cielo Filho si è confermato campione del mondo nei 50 stile libero maschili. Dopo la vittoria dei 50 delfino ecco anche questa in 21"32 davanti al russo Vladimir Morozov (+0"15) e a George Richard Bovell di Trinidad (+0"19). Solo quinto il campione olimpico Floren Manaudou, che ha nuotato in 21"64.

Mondiali Nuoto 2013: oro per Jeanette Ottesen Gray nei 50 delfino


Dopo la delusione per la sconfitta del Settebello nella finale per il bronzo, inizia la sessione pomeridiana della penultima giornata dei Mondiali di Nuoto di Barcellona e il primo risultato è la medaglia d'oro nei 50 delfino femminili per la danese Jeanette Ottesen Gray con un tempo di 25"24. Dietro di lei la cinese Lu Ying che in 25"42 ha stabilito il nuovo record asiatico. Bronzo all'olandese Ranomi Kromowidjojo (25"53).

La sessione pomeridiana delle gare in vasca inizia alle 18:00. Intanto, dalle 16:30, potete seguire da qui la diretta della finale per il bronzo di pallanuoto maschile tra Italia e Croazia.

Mondiali Nuoto 2013: Gregorio Paltrinieri in finale dei 1500


Mattinata molto sfortunata per gli italiani: il capitano Mirco Di Tora è fuori dalla semifinale dei 50 dorso per due centesimi, Silvia Di Pietro da quella dei 50 stile libero femminili per uno, così come Michela Guzzetti che non ci sarà nella semifinale dei 50 rana.

Le ultime batterie sono state quelle dei 1500 stile libero maschili che hanno visti impegnati i due teenager Gabriele Detti e Gregorio Paltrinieri. Il primo ha nuotato in 15'18"04, è arrivato settimo in batteria e 19° in totale, restando dunque fuori dalla finale.
Gregorio Paltrinieri, invece, è l'unica soddisfazione azzurra di questa prima parte della penultima giornata dei Mondiali di Nuoto di Barcellona 2013. Il 18enne di Carpi ha superato le batterie dei 1500 accanto al fenomeno Sun Yang. Paltrinieri con un tempo di 14'57"15 è arrivato secondo nella sua batteria, proprio dietro il cinese che ha nuotato in 14'54"65, e con il quarto tempo in totale, quindi domani dovrebbe essere in corsia numero 6 nella finale che inizierà alle 18:46.

Ecco che cosa ha detto Gregorio Paltrinieri dopo la gara ai microfoni di RaiSport:

"Sono contento, la nuotata mi è sembrata meglio rispetto agli 800, in genere il 1500 mi viene sempre meglio. Il tempo è buono, vediamo domani, le sensazioni erano buone. Io ci provo domani, non voglio pensare al fatto che mi sono allenato poco, ormai son qui e me la gioco"

Ed ecco le dichiarazioni di Gabriele Detti:

"Durante la gara mi è tornato un po' di mal di spalla, ma sono rischi del mestiere. Comunque spalla o non spalla, anche al meglio della forma ci sono ancora molti atleti inarrivabili per me. Certo, magari avrei potuto fare un tempo migliore. L'unica cosa buona di questi Mondiali è che Mellouli mi ha dato la sua cuffia! Purtroppo è brutto venire a un Mondiale e non essere al meglio, ma per fortuna sono giovane, posso rifarmi in futuro e non è nemmeno finita la stagione, ci sono ancora delle tappe di Coppa del Mondo"

Mondiali Nuoto 2013: Mirco Di Tora fuori in batteria dei 50 dorso


Mirco Di Tora, capitano della nazionale di nuoto, con un tempo di 25"54 nei 50 dorso maschili è rimasto fuori dalla semifinale dei 50 dorso. L'azzurro ha nuotato molto al di sotto delle sue possibilità ed è arrivato terzo nella sua batteria, 17esimo nel totale e per due centesimi non va in semifinale. Il 16esimo, lo spagnolo Juan Miguel Rando Galvez, ha ottenuto un tempo di 25"52. Il migliore è stato il brasiliano Daniel Orzechowski che ha nuotato in 24"67.

Le dichiarazioni di Mirco Di Tora dopo la sua batteria:

"Sono perplesso, non riesco a darmi una spiegazione per questo tempo, è molto alto. Trovo difficile commentare perché mi sentivo bene stamattina, mi sono sempre sentito bene in questi giorni. Il fatto di essere il primo degli esclusi non fa che aumentare il mio rammarico"

Mondiali Nuoto 2013: Silvia Di Pietro fuori dalla semifinale dei 50 SL per un centesimo!

Ne abbiamo visti di atleti eliminati per pochi centesimi, non ultimo Di Tora (che però ha nuotato male) ma essere esclusi per uno soltanto brucia in modo particolare. Questa mattina è capitato a Silvia Di Pietro che non ha avuto accesso alla semifinale dei 50 stile libero femminili per un solo centesimo. L'azzurra, con un tempo di 25"24, è arrivata quinta nella sua batteria e 17esima nella classifica totale di tutte le nove batterie, quindi fuori, appunto, dalla semifinale. La 16esima è la danese Pernille Blume con un tempo di 25"23. La migliore è stata l'australiana Cate Campbell, che ieri ha vinto l'oro nei 100 stile libero.

Ecco le parole di Silvia Di Pietro subito dopo la sua gara, ma prima di sapere dell'esclusione per un centesimo:

"Mi viene da ridere perché ho fatto il mio tempo, invece, pensavo di fare un po' di meno. Sono un po' stanca per le energie nervose spese. Sevo ringraziare tanto il mio tecnico perché è dal Sette Colli che mantiene la mia forma. Sono abbastanza soddisfatta, speravo di fare meno, ma va bene lo stesso"

Mondiali Nuoto 2013: record del mondo di Yulia Efimova nei 50 rana


Record del mondo

nelle batterie dei 50 rana! Lo ha ottenuto la russa Yulia Efimova che ieri ha vinto la medaglia d'oro nei 200 rana davanti alla neo-primatista mondiale Rikke Moller Pederson. Nuotando in 29"78 è la più veloce di tutte in questa specialità. Nella sua batteria c'era anche l'italiana Lisa Fissneider, 27esima nella classifica finale e quindi fuori dalla semifinale. Fuori anche Michela Guzzetti, anche lei per un solo centesimo. 31"51 il suo tempo contro 31"50 della 16esima, la finlandese Hrafnhildur Luthersdotti.

Le parole di Michela Guzzetti:

"Ho fatto un risultato decente, ma non ho migliorato e uno quando viene a un Mondiale si aspetta di ottenere i tempi migliori di sempre, invece non è stato così, però va bene, almeno non ho peggiorato tanto come nelle prove precedenti"

La reazione di Lisa Fissneider:

"Purtroppo è andata male in questi 50, mi dispiace moltissimo, gara più veloce non mi poteva capitare con il record del mondo"

  • shares
  • Mail