Mondiali di Scherma Budapest 2013: nessuna medaglia per la spada azzurra

La neomamma Mara Navarria è l'unica riuscita ad arrivare ai quarti.

Giornata da dimenticare per la spada azzurra ai Mondiali di Scherma in corso a Budapest.
Stamattina hanno iniziato gli uomini per primi e nessuno di loro è andato oltre gli ottavi. Già nei giorni scorsi l'Italia aveva perso Diego Confalonieri nella fase delle qualificazioni, l'unico azzurro che non è riuscito a superarla, oggi il primo a essere eliminato è stato il campione del mondo uscente Paolo Pizzo che è stato fatto fuori dal tabellone dei 64 dal beniamino di casa, l'ungherese Imre, che lo ha battuto per una sola stoccata (15-14).

Ai sedicesimi è stato eliminato il campione olimpico del 2008 Matteo Tagliariol, che in questa stagione ha avuto molta sfortuna, che ha perso contro il coreano Song, anch'egli per una sola stoccata (15-14).
Enrico Garozzo, invece, ha superato i primi due turni vincendo prima contro l'ucraino Herey per 15-8, poi contro il francese Trevejo, ma è uscito agli ottavi contro l'estone Novosjolov che lo h battuto per 15-11.

Per quanto riguarda le ragazze, le prima delle eliminate è stata la vicecampionessa d'Europa Francesca Quondamcarlo che nel tabellone delle 64 ha ceduto per 15-13 alla romena Pop. Qualche minuto dopo è toccato a Bianca Del Carretto salutare la competizione a causa della sconfitta di misura rimediata contro la cinese Sun (15-14).

Come l'argento di Zagabria 2013, anche Mara Navarria proveniva dalle qualificazioni, che ha dovuto disputare perché quest'anno ha saltato tutte le gare per maternità come Valentina Vezzali. La neomamma ha superato il primo turno vincendo contro la lussemburghese Lis Fautsch per 15-9, poi ai sedicesimi si è imposta sulla cinese Xu per 15-7 e agli ottavi per 15-12 sull'estone Kristina Kuusk, poi purtroppo ai quarti si è dovuta arrendere alla russa Anna Sivkova per 15-12 nonostante molti punti recuperati proprio sul finale.

Rossella Flamingo ha iniziato la sua avventura in questo Mondiale battendo la coreana Choi nel tabellone delle 64 per 15-10, poi ha eliminato la romena Udrea ai sedicesimi per 12-7, ma agli ottavi è stata fermata dall'estone Julia Beljaeva che l'ha battuta per 15-11 e l'azzurra ha così concluso al nono posto.

Campione del mondo di spada maschile si è laureato l'estone Novosjolov che ha battuto in finale il venezuelano Limardo per 15-7, mentre il bronzo è andato ai semifinalisti: lo svizzero Kauter e il russo Sukhov.
Anche tra le donne l'oro è andato all'Estonia con la Beljajeva, che ha vinto in finale contro la russa Sivkova per una stoccata, 15-14. Bronzo all'ungherese Szasz e alla tedesca Heidermann.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail