Basket | Trentino Cup: Italia, vittoria in volata con Israele

Pur con le difficoltà per l'assenza di Bargnani (il giocatore dei Knicks preoccupa molto e l'allarme è alto anche per l'Europeo), l'Italia mostra grinta e carattere, riuscendo a superare anche Israele (67-64) nella seconda giornata della Trentino Cup, replicando la vittoria di ieri contro la Georgia. Un successo di cuore per gli azzurri, guidati dal carisma di Alessandro Gentile (13 punti) ed ottenuta in volata, pur con una giornata non eccelsa al tiro sia di Datome che di Belinelli, con le triple decisive di Aradori e Cinciarini nell'ultimo minuto di gioco.

Sulla spinta della bella prova di ieri, la squadra di Pianigiani parte fortissimo: 8 punti in fila di Cinciarini per l'8-0 iniziale, che sale fino al +13 con le grandi giocate di Gentile e Poeta nel secondo quarto. Come è abbastanza logico, l'Italia soffre sotto i tabelloni, con un Melli pur positivo da numero 5, e gli israeliani rientrano: Casspi e Limonad bucano con continuità la retina, trovando la parità ad inizio ripresa (34-34 al 22'). Gli azzurri vanno un po' in affanno nella parte centrale del terzo periodo e gli avversari scappano, trovando anche il +5 (39-44) con un Cusin caricato di falli.

Azzurra reagisce con Belinelli e Poeta, rientrando prima dell'ultimo mini intervallo (pareggio sulla sirena di Gentile) e dando così il via ad un periodo conclusivo giocato sul filo del rasoio. Si va avanti punto a punto, la lucidità non è al meglio per entrambe le squadre, ma si lotta su ogni pallone. Israele prova un allungo sul +3 a 3'28" da giocare, ma Cusin accorcia e Aradori piazza la tripla del sorpasso, dopo una stoppata di Melli su Casspi. Cinciarini firma il +4 con un altro canestro dai 6.75, poi Aradori e Belinelli mantengono il vantaggio. L'ultimo tentativo di Ohayon si spegne sul ferro e l'Italia vince.

Stasera sono più contento di ieri – ha commentato un soddisfatto Simone PianigianiE’ stata una partita vera contro una squadra che gioca bene insieme. Oggi abbiamo provato a costruire tutti insieme e in campo si è visto. Abbiamo prodotto tantissimo attaccando bene tutte le difese nei primi 15 minuti e quando abbiamo perso un po’ il ritmo loro sono rientrati rendendo le cose difficili. Abbiamo preso tiri aperti quando dovevamo e difeso bene a metà campo ma dobbiamo migliorare nelle altre zone".

ITALIA-ISRAELE 67-64 (16-10, 34-30, 49-49)

Italia: Cavaliero (0/1, 0/1), Mancinelli (0/1), Poeta 7 (1/1, 1/3), Melli 10 (2/5, 1/1), Vitali (0/1), Cusin 6 (1/1), Datome 2 (1/3, 0/5), Diener ne, Rosselli, Magro ne, Cinciarini 11 (2/2, 2/4), Gigli ne, Belinelli 11 (3/9, 0/4), Moraschini ne, Gentile 13 (5/6, 0/1), Aradori 7 (2/6, 1/2). All: Pianigiani

Israele: Limonad 10 (5/9, 0/2), Nissim, Naimy 2 (1/2, 0/3), Tyus (0/1), Ohayon 4 (2/3, 0/5), Casspi 22 (5/11, 1/7), Pnini 7 (2/2, 1/3), Eliyahu 10 (4/9), Halperin ne, Kozikaro 2 (1/1), Green 7 (2/5), Elishay, Hanochi. All: Shivek

Arbitri: Taurino, Sabetta, Filippini

Foto Alessia Doniselli

  • shares
  • Mail