Mondiali di Scherma Budapest 2013, fioretto maschile: bronzo per Valerio Aspromonte

Andrea Cassarà eliminato ai quarti, Baldini e Avola ai sedicesimi.

Update: L'oro è andato all'americano Miles Chamley-Watson che entra così nella storia della scherma statunitense con il primo titolo iridato nel fioretto maschile. Ha battuto il russo Artur Akhmatkhuzin 15-6.

Le semifinali


Valerio Aspromonte

deve accontentarsi del bronzo a questi Mondiali di Scherma di Budapest 2013. L'azzurro ha perso la semifinale contro Miles Chamley-Watson, che già aveva fatto fuori Giorgio Avola ai sedicesimi.

L'americano affronterà il finale il russo Artur Ahmathuzin che ha battuto l'ucraino Rostyslav Hertsyk (che ai quarti ha eliminato Cassarà) per 15-10.

Anche nella scherma paralimpica c'è un bronzo per l'Italia, è quello di William Russo che è arrivato fino in semifinale nella prova della categoria C.

Budapest 2013: Valerio Aspromonte in semifinale


Non un Mondiale esaltante per i fiorettisti azzurri impegnati oggi a Budapest nella gara individuale. Pur essendo tutti e quattro potenzialmente da podio, purtroppo ne vedremo solo uno nella fase finale, Valerio Aspromonte, che si è qualificato per la semifinale e dunque avrà come minimo il bronzo, anche se è chiaro che voglia salire su un gradino più alto, magari anche meglio di Catania 2011 quando arrivò secondo, sconfitto per una sola stoccata dal suo compagno di squadra Andrea Cassarà.

Nel tabellone dei 64 Aspromonte ha vinto con l'ungherese Kristof Szabados per 15-8, poi contro l'egiziano Tarek Ayad per 15-10 a sedicesimi, agli ottavi ha sconfitto di misura l'americano Alexander Massialas, 15-14. Ai quarti ha eliminato il fiorettista di Hong Kong Siu Lun Cheung battendolo nettamente 15-6. Alle 18:55 affronterà in semifinale l'americano Miles Chamley Watson che ai quarti ha eliminato in rimonta il tedesco Sebastian Bachmann.

Andrea Cassarà ha vinto nel primo turno contro l'ungherese Bence Szeki per 15-9, poi ai sedicesimi ha superato il coreano Minkyu Kim per 15-14, agli ottavi ha vinto agevolmente contro l'altro coreano Jun Heo per 15-6. Ai quarti è stato però eliminato per una stoccata dall'ucraino Rostyslav Hertsyk (15-14).

Andrea Baldini è uscito ai sedicesimi, eliminato dal giapponese Kenta Chida che lo ha battuto per 15-11. Nel tabellone dei 64 l'azzurro ha vinto per 15-6 contro il turco Tevfik Burak Babaoglu.

Anche Giorgio Avola è uscito al secondo turno. Dopo aver superato il primo battendo per 15-7 l'ungherese Robert Gatai ha infatti poi ceduto per una sola stoccata, 15-4, all'americano Miles Chamley-Watson, avversario di Aspromonte in semifinale.

Il programma di venerdì 9 agosto

  • shares
  • Mail