Mondiali di Scherma Budapest 2013, squadre: fiorettiste campionesse del mondo

Aldo Montano, Diego Occhiuzzi, Luigi Samele ed Enrico Berrè eliminati dalla Bielorussia.

Il dream team del fioretto femminile si conferma tale. Le azzurre hanno conquistato l'oro mondiale della prova a squadre battendo in finale la Francia, ripetendo così il risultato degli Europei di Zagabria. Questo è il centesimo titolo mondiale delle storia delle scherma italiana.
Netto e meritato il risultato di 45-18 a favore delle nostre, che in precedenza avevano superato in semifinale la Corea del Sud per 45-19. Proprio le asiatiche hanno poi vinto la medaglia di bronzo battendo la Bielorussia per 45-31 nella finale per il terzo posto.

Ecco, nel dettaglio, il riepilogo dei nove assalti tra Italia e Francia:


    Errigo-Maitrejean 5-2
    Erba-Thibus 5-1
    Di Francisca-Guyart 5-0
    Erba-Maitrejean 5-4
    Errigo-Guyart 5-1
    Di Francisca-Thibus 5-7
    Erba - Guyart 5-1
    Di Francesca - Maitrejean 5-0
    Errigo - Thibus 5-2

Fioretto femminile, superati i quarti


La neo-campionessa del mondo Arianna Errigo, l'olimpionica Elisa Di Francisca, la supercampionessa Valentina Vezzali e Carolina Erba hanno raggiunto le semifinali del torneo a squadre di fioretto femminile ai Mondiali di Scherma di Budapest 2013. Per la Vezzali è il rientro in una prova a squadre dopo l'oro delle Olimpiadi di Londra 2012, era assente agli Europei di Zagabria di pochi mesi fa in cui le sue compagne hanno vinto a mani basse.

Le azzurre sono entrate in scena agli ottavi e hanno subito strapazzato il Brasile per 45-12, poi sono passate ai quarti dove si sono imposte per 45-20 sulla Cina. Ora sono attese in semifinale dalla Corea che a sua volta ha battuto ai quarti l'Ucraina per 38-28. Gli altri due quarti sono stati quello tra la Francia e la Polonia, vinto dai transalpini per 45-29, e quello che la Russia ha vinto contro il Canada per 45-21.

Sciabola maschile, azzurri eliminati ai quarti


La squadra di sciabola maschile, campione d'Europa in carica e testa di serie numero uno del tabellone, è stata eliminata ai quarti di finale dopo essere entrata in gioco ai sedicesimi. Gli azzurri hanno dunque vinto solo il primo assalto, quello contro il Giappone per 45-32, poi in quello successivo hanno ceduto contro la Bielorussia per 45-43.
Aldo Montano, Diego Occhiuzzi, Luigi Samele ed Enrico Berrè sono così entrati nel tabellone per il quinto posto e hanno sconfitto l'Ungheria per 45-41, ma hanno poi perso 45-40 contro la Germania e dunque si sono classificati sesti.

  • shares
  • Mail