Mondiali di atletica Mosca 2013: l'oro di Bolt e tutti i risultati di domenica 11 agosto

Eliminate Chiara Rosa nel getto del peso e Margherita Magnani nei 1500 metri.

Eliminate in semifinale le azzurre dei 400 metri piani. Nonostante abbiano corso entrambe molto bene, i loro tempi non sono bastati per accedere alla finale. Chiara Bazzoni ha ottenuto un crono di 52" 11, mentre Libania Grenot ha corso in 50" 47, il suo miglior tempo in questa stagione.
Il miglior tempo tra tutte e tre le semifinali è di Amantle Montsho, 49" 56.

Ecco le dichiarazioni post-gara di Chiara Bazzoni:

"Dopo aver visto il tempo di reazione ci stava tutto. Comunque se me lo avessero detto prima di partire ci avrei messo la firma. In ogni caso non bisogna accontentarsi. Vedendo i risultati mio e di Libania, ma anche delle altre ragazze, speriamo in una buona staffetta"

Ed ecco che cosa ha detto Libania Grenot:

"Sono molto delusa perché ho lavorato tantissima, tanti sacrifici, due anni in America. Questa finale era un sogno, sono stufa di arrivare sempre nona o decima. Ringrazio comune tutti, anche la mia famiglia e il mio ragazzo che ha dovuto sopportare questi due anni in America, la mia mental couch. Purtroppo 50" 97, io ero pronta, prontissima, se dovessi correre domani non riuscirei a correre così forte"

Usain Bolt campione del mondo nei 100 metri


Il giamaicano Usain Bolt non ha deluso i suoi tantissimi tifosi in tutto il mondo e si è aggiudicato l'oro nei 100 metri davanti all'americano Justin Gatlin e al suo compagno di squadra Nesta Carter. Qui trovate le foto e il video della gara di Bolt.

Tirunesh Dibaba oro nei 10mila metri donne


L'etiope Tirunesh Dibaba ha vinto la medaglia d'oro nei 10mila metri donne con un telo di 30' 43" 35, davanti alla keniana Gladys Cherono (30' 45" 17) e all'altra etiope Belaynesh Oljira (30' 46" 98).

Sandra Perkovic oro nel lancio del disco donne


La croata Sandra Perkovic ha vinto la gara del lancio del disco con una misura di 67.99. L'argento è andato alla francese Mélina Robert-Michon che ha lanciato a 66.28, mentre il bronzo se lo è aggiudicato la cubana Yarelys Barrios con un lancio di 64.96.

Ashton Eaton oro nel decathlon


L'americano Ashton Eaton, campione olimpico e primatista mondiale nel decathlon, oggi si è laureato anche campione del mondo (dopo l'argento del 2011). Argento al tedesco Michael Schrader e bronzo al canadese Damian Warber.

Salto in lungo donne: oro a Brittney Reese


L'americana Brittney Reese ha vinto l'oro nel salto in lungo femminile con un miglior salto di 7.01. Dietro di lei la nigeriana Blessing Okagbare con una lunghezza di 6.99. Terza la serba Ivana Spanovic con una misura di 6.82.

Giordano Benedetti non supera la semifinale degli 800m


Giordano Benedetti

non va in finale degli 800 metri. L'azzurro, con un tempo di 1' 48" 31 è arrivato settimo nella sua batteria. Il miglior tempo in assoluto è stato quello dell'americano Duane Solomon in 1' 43" 87.

Ecco le parole di Benedetti dopo la gara:

"La condizione è buona, fatico un po' nei turni perché ancora è la prima esperienza internazionale. Mi dispiace molto perché ieri non avevo speso tanto, ci siamo resi conto con il mio tecnico di aver chiuso forte, la sensazione era di facilità. Oggi ho dato tanto, mi ristudierò la gara, però non ho rimpianti"

Oro al russo Ivanov nella marcia da 20 km


Il russo Aleksandr Ivanov ha vinto la 20km di marcia in 1h 20' 58" che è anche il suo primato personale. L'argento è andato all'olimpionico cinese Ding Chen che ha concluso la gara in 1h 21" 09". Il bronzo allo spagnolo Miguel Angel Lopez (1h 21' 21").
Il migliore degli italiani è stato Matteo Giupponi, arrivato 14° in 1h 23' 27", mentre Giorgio Rubino è 28° in 1h 25' 42". Federico Tontodonati 42° in 1h 29' 26" appena arrivato ha avuto un malore (aveva molto freddo), ma si è ripreso e ha rassicurato i parenti in Italia attraverso le telecamere di RaiSport.

Mosca 2013, risultati del mattino: Galvan in semifinale dei 400m


Nella mattinata della seconda giornata dei Mondiali di Atletica leggera a Mosca buone notizie per l'Italia sono arrivate solo dai 400 metri uomini. Nelle batterie di questa specialità, infatti, Matteo Galvan ha migliorato il suo personale di 20 centesimi e con un tempo di 45" 39 è arrivato terzo nella sua batteria che è stata vinta dal brasiliano Henriques in 45" 13.

Ora Galvan, nella lista dei migliori italiani nei 400 metri, non è più decimo, ma settimo, mentre il primo è sempre Andrea Barberi (45" 19). Ricordiamo che Galvan è principalmente un duecentista, ma ultimamente sta ottenendo ottimi risultati anche nei 400.

Ecco le sue parole dopo la prestazione di oggi:

"Per me oggi era come fosse la finale. Ho corso con questo spirito mettendoci tutto quello che avevo. Come mi succede spesso, in riscaldamento non avevo buone sensazioni e invece è venuto fuori questo bel tempo. Quando ai 200 metri il brasiliano Henriques mi ha superato è scattata la molla per restargli attaccato. Mi serviva qualcuno che mi 'tirasse' sul rettilineo. Adesso voglio studiare bene i passaggi, per la semifinale non mi va di partire con il pensiero di un crono da correre. Dico solo che servirà andare forte e poi il resto verrà di conseguenza. Nel 2009 a Berlino ci ero arrivato con un po' di fortuna, stavolta ne sono più consapevole. Sono tornato? Semmai sono cresciuto perché credo di essermi lasciato alle spalle il 'limbo' passato tra 100, 200 e 400 metri. Oggi mi sento un quattrocentista a tutti gli effetti. Ora che ho superato certi problemi fisici posso far bene sul giro di pista"

Considerate tutte le batterie della distanza corsa oggi da Galvan, il miglior tempo in assoluto è quello dell'americano LaShawn Merritt, unico sotto i 45" (44" 92), ma per la vittoria finale se la dovrà vedere certamente con Kirani James (che ha corso solo otto centesimi più lento). Merritt si allena con Galvan e con lui ha anche condiviso l'appartamento.

Chiara Rosa eliminata nel getto del peso


L'azzurra Chiara Rosa purtroppo non è riuscita a superare le qualificazioni del getto del peso. Il suo miglior lancio di 17,18 le è valso solo il 22° posto finale. Troppi problemi alla schiena per lei quest'anno. Il miglior risultato finora è quello di Valerie Adams con un lancio di 19,89.

Le parole di Chiara Rosa dopo l'eliminazione:

"Mi dispiace perché ci ho provato con tutte le mie energie a raddrizzare questo anno maledetto. Ho voluto esserci lo stesso, malgrado una serie infinita di problemi fisici che mi tormentano dall'inizio della stagione. Eppure agli Euroindoor di Goteborg, anche se non in perfette condizioni, 18,40 l'ho lanciato comunque. Grazie alla Federazione che mi ha sostenuto e portato lo stesso. Grazie anche alle Fiamme Azzurre e al mio allenatore"

Margherita Magnani fuori dai 1500m


Margherita Magnani

non va in semifinale dei 1500 metri donne. L'Italiana ha corso nella seconda batteria in 4' 11" 15 arrivando ottava. Per lei non c'è stata nemmeno la possibilità di essere ripescata, troppo lontana dal miglior tempo, quello dell'etiope Dibaba (4' 06" 78) che troverà una pericolosa rivale soprattutto nella connazionale Abeba Aregawi che ha vinto la prima batteria in 4' 07" 66 senza fare il minimo sforzo.

Ecco che cosa ha detto Margherita Magnani dopo la gara:

"Sinceramente avrei voluto essere in una batteria più tirata. È vero, ho chiuso bene, ma ho un po' faticato a mettermi in moto, all'inzio mi sentivo incordata. Soffro il caldo, ma stamattina la temperatura qui era ideale. Con due secondi più forte agli 800 e ai 1000 metri oggi sarei passata"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail