US Open 2013: Maria Sharapova non ci sarà, ha la borsite

La tennista russa ha bisogno di più tempo per guarire dal problema alla spalla destra.

Ancor prima di cominciare gli US Open 2013 perdono una delle sue protagoniste più attese, quella che in questi giorni aveva fatto parlare di più di sé: Maria Sharapova.
La russa, che sarebbe stata testa di serie numero 3 a Flushing Meadows, ha annunciato attraverso il suo sito internet che non potrà partecipare al torneo a causa di una borsite.

Anche David Brewer, diretto degli US Open, ha confermato il forfait della campionessa e lei stessa sul suo account Facebook ha scritto:

"Ciao a tutti, volevo solo che sapeste che il ritiro dagli US Open è stata una decisione molto dura da prendere. Ho fatto tutto quello che potevo da Wimbledon in poi per essere pronta, ma non c'è stato abbastanza tempo. Mi sono sottoposta a molti test, ho avuto parecchi pareri e tutto quello che serve è più tempo per risolvere il mio problema alla spalla. Non è certamente una decisione facile da prendere in vista di uno dei miei tornei preferiti, ma so che è quella giusta per farmi tornare in campo al più presto. Nelle prossime settimane resterò a riposo in modo da avere le cure giuste e fare riabilitazione. Mi mancherà non partecipare agli US Open, ma non vedo l'ora che arrivi l'anno prossimo!"

Fino a ieri si è parlato di Maria Sharapova per altri motivi, prima il licenziamento lampo di Jimmy Connors come suo allenatore, mandato via dopo un solo match, quello contro l'americana Sloane Stephens al secondo turno di Cincinnati, perso da MaSha 6-2 6-7(5) 3-6, poi la richiesta di cambiare nome da Sharapova a Sugarpova agli US Open, un'operazione di marketing per promuovere il suo brand di caramelle. Lei e il suo agente si sono arresi per i troppi cavilli burocratici, ma il guaio ora è che non solo non ci sarà la Sugarpova, ma nemmeno la Sharapova.

La russa agli US Open non ha avuto quasi mai vita facile, ha vinto nel 2006 in finale contro Justine Henin, ma si è fermata quattro volte ai sedicesimi, una volta agli ottavi, una volta ai trentaduesimi (al suo esordio) e due volte in semifinale, l'ultima l'anno scorso quando Victoria Azarenka le ha impedito di arrivare in finale. Nel 2008, come quest'anno, non si è proprio presentata al via.

Visto che dovrà stare a riposo e che si trova già a New York, è possibile che Maria si faccia viva sugli spalti per tifare per il suo fidanzato Grigor Dimitrov.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail