Volley, World Grand Prix 2013, Final Six: Italia ko al tie-break con la Cina

Primo punto per le azzurre in Final Six, ma seconda sconfitta consecutiva. Domani, ore 8:30, Italia - Brasile in diretta tv su RaiSport.

Affrontare due squadre orientali in due giorni non è affatto facile, ma purtroppo è quello che il calendario della Final Six del World Grand Prix 2013 ha previsto per l'Italia, che dopo il ko contro il Giappone di ieri, ne ha rimediato un altro oggi contro la Cina. La buona notizia è che le azzurre oggi sono almeno riuscite a conquistare un punto, cedendo solo al tie-break.

Il match è iniziato abbastanza bene per la capitana Martina Guiggi (che ha recuperato da una contrattura dorsale) e le sue compagne. Il ct Marco Mencarelli oggi ha mandato in campo, al centro accanto a Guiggi, l'altra affidabile centrale Valentina Arrighetti, Noemi Signorile come sempre in regia, Valentina Diouf opposto, Carolina Costagrande e Indre Sorokaite in attacco e Alessia Gennari scelta obbligata come libero.

Nel primo set le azzurre sono riuscite a imporsi ai vantaggi in 31 minuti. Un parziale che ha visto alti e bassi di entrambe le squadre, prima al comando l'Italia, poi la Cina, infine lotta punto a punto, ma la determinazione delle azzurre ha avuto la meglio, 30-28 per le ragazze di Mencarelli.

Nel secondo set, invece, comincia meglio la Cina, ma l'Italia, trascinata proprio dalla sua capitana, prova a recuperare, si porta sul -1, ma alla fine le cinesi riescono a chiudere sul 25-22.

Molto simile al secondo è il terzo parziale, ma con un finale per fortuna ben diverso. La Cina va avanti, l'Italia insegue, annulla tre set point alle avversarie e infine conquista due set point, il primo, arrivato su muro di Valentina Arrighetti, viene annullato, il secondo, conquistato da Indre Sorokaite, viene sfruttato con Valentina Diouf che chiude sul 28-26.

Nel quarto set la Cina manda in campo la giovanissima Zhu, classe 1994, e domina il parziale accumulando un considerevole distacco e ritrovandosi con ben undici set point. Le azzurre non riescono ad annullarne neanche uno e le cinesi chiudono sul 25-13.

Il tie-break inizia nel segno dell'equilibrio che viene però rotto dalle cinesi a ridosso del cambio-campo, al quale arrivano sul +2. Il distacco poi aumenta fino a che la Cina si ritrova con sei match point. Guiggi annulla il primo, Diouf il secondo con un ace, ma poi le cinesi chiudono sul 15-10.

L'Italia ha certamente giocato meglio di ieri e il ritorno di Martina Guiggi ha dato una scossa alla squadra, ma purtroppo ci sono stati troppi errori, manca la continuità e contro una squadra che sbaglia pochissimo è difficile avere la meglio se si concede così tanto. La Cina, peraltro, è l'unica squadra imbattuta di questo World Grand Prix, con ben undici vittorie consecutive, è dunque confortante che per battere anche le azzurre le cinesi siano dovute arrivare al tie-break.

Domani mattina, ore 8:30, l'appuntamento è con Italia-Brasile. Altro match complicatissimo contro le campionesse olimpiche in carica, ma certamente un buon test in vista degli Europei della settimana prossima. Il match sarà trasmesso in diretta tv su RaiSport 1 con il commento, come sempre, di Maurizio Colantoni e Consuelo Mangifesta.

World Grand Prix 2013 - Final Six | Programma e risultati

Mercoledì 28 agosto
Serbia - Cina 1-3 (21-25, 25-22, 17-25, 20-25)
Brasile - USA 3-0 (25-19, 25-12, 25-10)
Giappone - Italia 3-0 (25-18, 25-19, 25-22)

Giovedì 29 agosto
USA- Serbia 1-3 (23-25, 25-20, 18-25, 23-25)
Italia - Cina 2-3 (30-28, 22-25, 28-26, 13-25, 10-15
Giappone - Brasile 0-3 (21-25, 22-25, 17-25)

Venerdì 30 agosto
ore 6:30 Cina - USA
ore 8:30 Brasile - Italia
ore 12:00 Giappone - Serbia

Sabato 31 agosto
ore 6:30 Italia - USA
ore 8:30 Brasile - Serbia
ore 12:00 Giappone - Cina

Domenica 1° settembre
ore 6:30 Serbia - Italia
ore 8:30 Cina - Brasile
ore 12:00 Giappone - USA

Foto © Fivb

  • shares
  • Mail