Volley, World Grand Prix 2013, Final Six: Italia presa a schiaffi dal Brasile

Terza sconfitta per le azzurre a Sapporo. Brasile devastante. Domani mattina, ore 6:30, Italia - Usa.

Che la Final Six sarebbe stata molto più complicata della fase a gironi si sapeva, ma rimediare tre sconfitte in tre giorni è molto pesante, soprattutto per il morale, pur tenendo conto di tutte le considerazioni del caso e cioè, in particolare, che per l'Italia l'impegno più importante non è quello in corso a Sapporo, ma quello che inizia tra una settimana a Zurigo. Aver raggiunto la fase finale del World Grand Prix è un "di più" cui nemmeno si puntava con troppa decisione all'inizio dell'estate, ma che deve essere sfruttato per abituare le ragazze a partite contro squadre forti. In particolare in Giappone ci sono le più forti del Mondo, mentre dalla prossima settimana se la vedranno "solo" con le più forti d'Europa.

Insomma, la pesante sconfitta subita oggi dalla nazionale italiana di pallavolo femminile darà certamente molte indicazioni al ct Marco Mencarelli, ma non deve abbattere troppo le giocatrici che hanno altre due partite per tentare di raccogliere una soddisfazione.
Dobbiamo comunque annotare che dopo essere state battute per 3-0 dal Giappone e al tie-break dalla Cina, le azzurre hanno perso anche stamattina contro le campionesse olimpiche in carica del Brasile, una corazzata che in questa Final Six non ha ancora ceduto neanche un set, né agli Usa, né alle padrone di casa, né tanto meno alle italiane.

Mencarelli oggi ha mandato in campo nel sestetto iniziale Noemi Signorile come sempre in regia, Valentina Diouf come opposto, Caterina Bosetti e Indre Sorokaite di banda, Martina Guiggi al centro non con Valentina Arrighetti, tenuta a riposo, ma con Raphaela Folie, più Alessia Gennari come libero.

Il buongiorno s'è visto subito dal primo set, con il Brasile schiacciasassi sempre in vantaggio e con dieci set-point da sfruttare sul finale. Le azzurre ne hanno annullati solo due e le verdeoro hanno chiuso in 23 minuti sul 25-16.

Molto diverso il secondo set, equilibrato fin dai primi palloni, tanto che il Brasile è arrivato sì in vantaggio al primo time out tecnico, ma solo di un punto (7-8), mentre al secondo, dopo che le squadre si sono inseguite sempre punto a punto, sono state le italiane ad arrivare a +1 (16-15). L'Italia migliore si è vista proprio dopo la seconda pausa obbligatoria, quando si è dimostrata capace di andare addirittura sul +3(18-15 e poi di nuovo sul 20-17). Purtroppo, però, le azzurre non sono riuscite ad arrivare fino in fondo e dopo aver ottenuto un set-point sul 24-23 con Cristina Barcellini (entrata a parziale in corso), se lo è visto annullare per poi ritrovarsi con un set-point per il Brasile guadagnato con un ace dell'inarrestabile Sheilla. Le avversarie hanno chiuso subito sul 26-24 in 26 minuti.

Nel terzo set non c'è stata più partita. Troppa la delusione per un set perso ai vantaggi per un pelo, che si va ad accumulare a quella di ieri per la sconfitta al tie-break con la Cina. Le azzurre non hanno retto più e il Brasile ha passeggiato guadagnando subito un enorme vantaggio e, dopo aver avuto ben 16 match point (solo tre annullati dall'Italia), ha chiuso in 19 minuti sul 25-11 con un punto di Silvia Adenizia.
Thaisa è stata la più prolifica con 16 punti, mentre per l'Italia Valentina Diouf, nonostante tutto, ne ha messi a segno 13.

Domani mattina alle ore 6:30 l'Italia affronta gli Stati Uniti, che finora sono messi peggio delle azzurre non avendo guadagnato nemmeno un punto, ma avendo rimediato un 3-0 contro il Brasile, un 3-1 dalla Serbia e un 3-0 dalla Cina.
Italia - Usa sarà trasmessa in diretta tv su RaiSport 1 con il commento di Maurizio Colantoni e Consuelo Mangifesta.

World Grand Prix 2013 - Final Six | Programma e risultati

Mercoledì 28 agosto
Serbia - Cina 1-3 (21-25, 25-22, 17-25, 20-25)
Brasile - USA 3-0 (25-19, 25-12, 25-10)
Giappone - Italia 3-0 (25-18, 25-19, 25-22)

Giovedì 29 agosto
USA- Serbia 1-3 (23-25, 25-20, 18-25, 23-25)
Italia - Cina 2-3 (30-28, 22-25, 28-26, 13-25, 10-15
Giappone - Brasile 0-3 (21-25, 22-25, 17-25)

Venerdì 30 agosto
Cina - USA 3-0 (25-20, 25-23, 25-17)
Brasile - Italia 3-0 (25-16, 26-24, 25-11)
Serbia - Giappone 3-0 (25-22, 25-17, 25-19)

Sabato 31 agosto
ore 6:30 Italia - USA
ore 8:30 Brasile - Serbia
ore 12:00 Giappone - Cina

Domenica 1° settembre
ore 6:30 Serbia - Italia
ore 8:30 Cina - Brasile
ore 12:00 Giappone - USA

Foto © Fivb

  • shares
  • Mail