No alla caccia in Val di Mello sì alla riserva

Vi segnalo con piacere una petizione che merita tutto il risalto possibile e che riguarda la salvaguardia di una valle della Lombardia. Dopo anni di battaglie per salvare Val di Mello dalle più becere speculazioni edilizie, dagli assalti per privarne l’acqua, che ha visto unite tutte le persone di buon senso e l’intero schieramento delle forze politiche, a pochi giorni dall’approvazione definitiva della “Riserva della Val di Mello” da parte dell’Amministrazione locale con l’avvallo della Provincia e della Regione Lombardia, che metterebbe finalmente in “sicurezza” uno dei luoghi riconosciuti in tutto il mondo per le sue straordinarie qualità paesaggistiche, una decina di cacciatori ha aperto il fuoco minacciando di opporsi alla creazione della riserva.

Ma è sotto gli occhi di tutti che la Val di Mello è una piccola area con un fortissima vocazione e frequentazione turistica. Gli animali selvatici possono avere anche un’altra valenza oltre quella di finire arrostiti sul piatto. I cacciatori tentano di fare i loro interessi garantendosi così un valido terreno di caccia.

Penso di parlare a nome di tutto il blog, e forse di buona parte di voi lettori, schierandomi contro qualsiasi forma di caccia e invitandovi alla firma della petizione a favore della riserva.

  • shares
  • Mail