Running - Iniziare a correre (1)

inizia_correre_1Questo è il primo di una serie di post dedicati a chi non ha mai corso in vita sua, perchè mai sfiorato dall'idea di dedicarsi alla corsa o perchè incerto su come incominciare.

Il periodo mi sembra propizio per fornire un po' di consigli di base (che a molti runner parranno scontati) e qualche tabella a chi vuole cominciare; in questi giorni infatti, con i primi assaggi della primavera che si avvicina, sicuramente qualcuno avrà già tirato fuori la tuta e le scarpette dall'armadio dopo avercele lasciate riposare per chissà quanto tempo.

Per chi vuole cominciare tornerà utile un'occhiata ai post su come correre in modo sicuro e sugli errori che si commettono quando si corre.

Cominiciare uno sport è sempre duro, che si tratti della corsa o del tennis o del nuoto.
Inoltre all'inizio la corsa è meno gratificante, la strada non ti scorre sotto i piedi come con la bici, non senti il refrigerio dell'acqua di una piscina. Ma non vi sconfortate, anche tutti gli atleti prima o poi praticano la corsa, affrontandola come primo stadio di preparazione, non il ciclismo, non il nuoto, ma la corsa; è la corsa infatti l'unica specialità che può essere praticata ovunque e che ha bisogno veramente di poco, basta superare la pigrizia degli inizi.


  1. Se siete sui 40 e oltre e avete qualche timore a incominciare un'attività come il running, prenotate una visita medica sportiva e fatevi fare un test sotto sforzo.
  2. Armatevi di pazienza e prudenza; secondo alcuni esperti, per riacquistare una completa efficienza fisica un corpo ha bisogno grosso modo di un mese per ogni anno che è stato fuori forma, quindi anche se avvertirete dei cambiamenti già dalle prime settimane occorrerà molto più tempo perchè raggiungiate uno stato di forma permanente.
  3. Non scambiate per infortuni quei dolori che sono normali in chi comincia a correre. Avrete dolori muscolari alle cosce (soprattutto i primi giorni), ai tibiali e alle ginocchia, e a fine seduta sentirete i tendini d'achille indolenziti ma non pensate che la fatica che vedete fare agli altri sia minore della vostra. Al contrario di altri sport la corsa si accompagna sempre a qualche indolenzimento dei muscoli e dei tendini e presto si impara a conviverci senza dispiacere, oltre al fatto che l'organismo impara a recuperare velocemente e a far sparire ogni fastidio, pronto per un'altra seduta di corsa.

Certo iniziare a 30 o 40 anni non è facile, di solito si è in sovrappeso, gli addominali sono indeboliti e i muscoli poco flessibili.
All'inizio vi sembreranno insormontabili anche 10 minuti di corsa, e sembrerà impossibile arrivare a correre per mezz'ora o per 1 ora di fila, ma con le tabelle che proporrò con i prossimi post arriverete a correre per 30 minuti in 12 settimane, un ritmo che vi consentirà di manenere un buon livello di forma se lo manterrete.
A quel punto potrete decidere se progredire e diventare dei corridori assidui o restare su quel livello, comunque benefico per il vostro fisico.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: